Milano: presentazione del volume “Il Cenacolo di Leonardo da Vinci” di Maurizio Galimberti al Convento di Santa Maria delle Grazie

GALIMBERTI Cenacolo pp30-31 (©2018 Maurizio Galimberti)

Martedì 16 aprile alle ore 18 presso il Convento di Santa Maria delle Grazie, Sala San Domenico, Via Sassi 3, Milano, presentazione del volume Il Cenacolo di Leonardo da Vinci di Maurizio Galimberti a cura di Federico Mininni  (Skira Editore).

GALIMBERTI Cenacolo pp42-43 (©2018 Maurizio Galimberti)

Con il noto fotografo e il curatore interviene Denis Curti, direttore de Il Fotografo. 
Maurizio Galimberti si è affermato nel panorama artistico italiano e internazionale grazie alle composizioni a mosaico, opere nelle quali il soggetto (sia esso una persona o una porzione di città) viene scomposto in numerosi scatti, spesso corrispondenti a diverse prospettive, e ricomposto in un’immagine sfaccettata, matematica nel suo rigore e musicale nell’armonia d’insieme.

Dopo i noti ritratti alle celebrities internazionali e gli scatti alla Grande Mela, il fotografo si cimenta, immagine dopo immagine, in un incontro/confronto solenne con il sommo capolavoro di Leonardo.

Galimberti ha agito con il suo originalissimo stile sul Cenacolo, decostruendolo e ricostruendolo, rivisitandone la grandezza, sottolineandone lo splendore e ricomponendo in un mosaico moderno lo splendore del capolavoro leonardesco.

Nato a Como nel 1956, Maurizio Galimberti è internazionalmente riconosciuto come “instant artist”, fotografo e creatore del Movimento Dada Polaroid: la sua fotografia è stata sviluppata attraverso il tempo in una dimensione di ricerca e di scoperta del ritmo e del movimento.

Il suo ritratto di Johnny Depp, realizzato durante l’edizione del Festival del Cinema di Venezia del 2003, viene scelto come immagine per la copertina del mese di settembre del prestigioso Times Magazine.

Federico Mininni, curatore e autore, ha recentemente pubblicato Maurizio Galimberti. Around Enrico Coveri (2018) e Maurizio Galimberti San Nicola reMade (2017).

Fonte: Studio Lucia Crespi