Castello Campori, Soliera (Mo): grande successo della mostra “Intra Moenia. Collezioni Cattelani”.

Visitatori finissage Intra Moenia con performance di Paolo Lasagni (foto Davide Ciriello)

Oltre 4.500 visitatori nei 30 giorni di apertura della mostra Intra moenia. Collezioni Cattelani, curata da Lorenzo Respi presso il Castello Campori di Soliera (Mo). Con un’affluenza media giornaliera di 150 persone e più di 500 bambini coinvolti attraverso le attività didattiche per le scuole e la libera utenza, l’esposizione ha suscitato interesse a livello territoriale e nazionale, contribuendo a raccontare la storia dell’arte degli ultimi cento anni.

La mostra, promossa dal Comune di Soliera e dalla Fondazione Campori e prodotta da All Around Art con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e il supporto della Diocesi di Carpi, ha portato nelle sale del Castello Campori circa 80 opere – tutte provenienti dalle Collezioni Cattelani – realizzate da 66 artisti di primo piano nel panorama dell’arte italiana e internazionale, come Karin Andersen, Francis Bacon, Günter Brus, Giuseppe Chiari, Ronnie Cutrone, Gilbert & George, Carsten Höller, Sol Lewitt, Renato Mambor, Larry Miller, Hermann Nitsch, Nam June Paik, Vettor Pisani, Franco Vaccari, Ben Vautier.

Tiberio Cattelani e visitatori. Finissage Intra Moenia con performance di Paolo Lasagni (foto Davide Ciriello)

«Soliera – dichiara il Sindaco Roberto Solomita – si conferma realtà che ospita e produce cultura, capace di generare un interesse autentico per il contemporaneo. È accaduto anche nei tre mesi abbondanti che hanno visto le sale del Castello Campori respirare la grande arte, grazie al percorso espositivo che Lorenzo Respi ha costruito attorno allo straordinariocorpus di opere, messe a disposizione dalla famiglia Cattelani, alla quale va ancora il nostro ringraziamento. E ora siprosegue, provando a far sì che “Intra moenia” segni davvero un punto di partenza per mostre stimolanti da allestire nel Castello Campori, coinvolgendo le migliori energie solieresi».

«Il successo di pubblico e il riscontro positivo della stampa – aggiunge il curatore Lorenzo Respi – dimostrano non solo la vitalità degli eredi Cattelani come collezionisti autonomi e raffinati, ma anche l’interesse dei visitatori a partecipare adun’esperienza espositiva coinvolgente che ha raccontato dall’intimo le vicende degli artisti e delle opere in mostra».

«La nostra famiglia – conclude Tiberio Cattelani – è molto soddisfatta dell’ottimo risultato ottenuto dalla mostra. Larisposta dei pubblico è la prova che la collettività ha desiderio di conoscere e di informarsi sull’arte contemporanea. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato e stimolato a realizzare questo progetto, dall’Amministrazione pubblica allaparrocchia di Limidi (dove è stata allestita una parte dell’esposizione, in linea con il calendario liturgico), dai collaboratori, agli artisti e al curatore Lorenzo Respi».

La mostra è accompagnata dal catalogo Intra moenia, edito da All Around Art con testi di Lorenzo Respi, Don Antonio Dotti ed eredi Cattelani, riproduzioni fotografiche delle opere e vedute dell’allestimento.

Fonte: CSArt – Comunicazione per l’Arte