Casarano (Le): “Un sorriso per Mimì”, spazi e progetti per il benessere psicologico.

Da sin. Margari, Mazzotta, Schito

‘Per essere felici ci vuole coraggio!’ – è piuttosto suadente Emma Margari, coordinatrice del centro che organizza corsi motivazionali sull’intelligenza emotiva a Casarano (Le). Non è una dichiarazione d’intenti. La nostra vita ci pone di fronte a continue prove. Che fare? Ritrarsi o trarre insegnamento dal dolore e provare ad alleviare quello altrui? ‘Trascorsi alcuni mesi nelle corsie degli ospedali per cercare di fermare il mostro che cresceva nel cervello di mia madre Mimì…’ – inizia così il viatico di Emma. Nei diversi reparti di Oncologia conobbe tantissime persone malate e ascoltando le loro storie capì che la loro condizione comune aveva cambiato l’ordine delle priorità. Di lì a qualche mese, sua madre si spense.

Quell’esperienza di dolore non poteva esaurirsi lì. Così confessa: ‘Dentro di me prese corpo l’idea di realizzare un centro che avesse a cura l’individuo. Quell’esperienza mi aveva forgiato l’anima.’ Mise da parte il lavoro di creativa e nel dicembre 2014 aprì un centro di benessere e supporto psicologico, consapevole che di fronte alla malattia devastante possiamo farvi fronte se sostenuti adeguatamente, prevenendo il malessere che ci assale, a qualsiasi età, o aiutare a superarlo. ‘Affidatevi a noi! – invita Emma – A me  e alle mie collaboratrici, professioniste per il benessere!’

Sono otto in tutto, compresa Emma: Ornella Schito e Dolores Mazzotta, psicologhe e psicoterapeute, Sara Cesi neuropsichiatra, Alessandra Romano dietologa, Valentina Verardo tutor, Selenia Greco psicologa  e Federica Corsano pedagogista. Numerose le pratiche e le attività per riportare in equilibrio e armonia le condizioni di difficoltà e disturbo o disordine psichico, attraverso una serie di pratiche e percorsi: la psicoterapia individuale, l’aiuto allo studio, il Mindfulness per gestire stress, dolore e malattie e affrontare efficacemente le sfide della vita quotidiana, la psicoterapia dell’età evolutiva per riconoscere i segnali di disagio del bambino, lo spazio dedicato alla famiglia e al suo benessere psicologico, il benessere psicologico e la gestione delle emozioni, che condizionano il nostro sistema immunitario.

‘Il successo e la felicità di una persona dipendono dalla sua capacità di prendere nella giusta considerazione non solo l’aspetto cognitivo ma anche quello emotivo. Aumentando l’autoconsapevolezza, controllando i sentimenti negativi e conservando l’ottimismo, è possibile imparare a tollerare le frustrazioni, traendone nuove opportunità. E’ qui che entra in gioco l’intelligenza emotiva’. – prosegue Emma Margari. Da qui nasce il progetto ‘L’intelligenza emotiva come linguaggio comune’, che nel settembre del 2016 viene da lei concepito in collaborazione con  le socie Ornella Schito e Dolores Mazzotta, le due psicoterapeute, nella convinzione che il raggiungimento del benessere psicologico dell’individuo passi dallo sviluppo dell’intelligenza emotiva. Solo attraverso  la creazione di un linguaggio comune è possibile contaminare ogni ambiente sociale e sviluppare competenze individuali per un futuro sereno, attraverso i servizi erogati di psicoterapia individuale, aiuto allo studio, Mindfulness, gruppi di lavoro sull’ansia, ecc.

La sfera degli interventi proposti coinvolge anche il cattivo rendimento scolastico. Con un corso intensivo di pianificazione allo studio lo studente potrà imparare a pianificare il suo lavoro attraverso diverse attività: l’alfabetizzazione emotiva, le competenze sociali, la mindfulness (pratica della consapevolezza), la psicoeducazione in gruppo, un metodo di studio personalizzato da tutor specializzate, il potenziamento scolastico nel piccolo gruppo e  laboratori ludico-creativi. A proposito il 1° Luglio e fino al 12 Settembre si terrà il “Corso intensivo di pianificazione allo studio” per bambini e ragazzi dai 5 a 18 anni. Gli interventi proposti riguardano gli ambiti della Neuropsichiatria Infantile, la Psicoterapia Individuale, la Psicoterapia in Età Evolutiva e la Mindfulness, una pratica consapevole per imparare a gestire stress, dolore, malattie e le sfide quotidiane. La Diagnosi DSA cura i Disturbi Specifici dell’Apprendimento. La sua azione mira a  riconoscere gli alunni BES, con Bisogni Educativi Speciali. Mentre con l’Aiuto allo Studio si offrono corsi ai genitori per affrontare i bisogni cognitivi, emotivi e di crescita dei figli. Incontri settimanali sono dedicati incontri alla Consulenza Genitoriale e al Parent Training. Inoltre per le famiglie sono organizzati il Supporto alla Separazione e quello psicoterapico individuale o di gruppo nella vita di coppia. La consulenza Alimentare prevede lezioni di educazione alimentare corretta; il corso base per dj introduce alla musicoterapia. Un occhio anche alle aziende cui è riservato uno specifico percorso di Mindfulness. E alle scuole per prevenire e informare su emergenze sociali come il bullismo, i disturbi della condotta alimentare, l’abuso di droghe e alcol, la depressone, l’ansia e lo stress, nonché la mindfulness. ‘Ciao mamma io vado in vacanza!’ è la prima vacanza da soli, cinque giorni di condivisione, cooperazione, mare e sport.