Milano: far divertire per beneficenza, vocazione dei Semper Giuvin.

La Compagnia Teatrale Amatoriale Sangiulianese dei “Semper Giuvin” è nata nel 2004, séguito di un progetto teatrale iniziato nel 2002 da un gruppo di persone con il nome “Compagnia Amatoriale Arrangiamoci”, coadiuvati e diretti da Enzo Fop che “masticava” teatro. L’intento era teso a coinvolgere i frequentatori del centro anziani, impegnandoli a esercitarsi in sketch e recitazioni, da mettere poi in scena su un vero palcoscenico. A progetto finito, per non far decadere quanto avevano pian piano affinato, decisero di continuare l’avventura, costituendo quella che è l’attuale Compagnia, ora diretta da Virginio Poli, e che nel corso di questi 13 anni ha messo in scena 11 commedie, tutte divertenti ma recitate con serietà, tutte con una morale finale, mai banale. E le offerte, sempre libere, che raccolgono, sono sempre devolute in beneficenza.
Anche l’incasso per la rappresentazione messa in scena sabato primo luglio all’Oratorio San Bassiano e Fereòlo di Lodi è stato destinato a un progetto benefico, ovvero “Sporcatevi Le Mani” la campagna nazionale di raccolta fondi de i Bambini delle Fate rivolta ai privati. La Fondazione “I Bambini delle Fate” sostiene progetti di associazioni, enti ed ospedali, i cui beneficiari sono bambini e ragazzi con autismo e disabilità e le loro famiglie. I progetti finanziati, gestiti dalle strutture a essa associate, realizzano interventi riabilitativi e di inclusione sociale che migliorano la vita di chi è affetto da autismo e disabilità e assicurano sollievo alle famiglie, continuando nel tempo grazie alle donazioni.
Le “Fate” esistono veramente! sono persone che si sono prese a cuore questo progetto, e operano, in collaborazione con le diverse Associazioni locali, per organizzare eventi che portino offerte alla Fondazione. Una delle due Fate Lombarde si chiama Viviana Soresi, sangiulianese, che grazie alla disponibilità di Virginio Poli e in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Dado” di Lodi, ha organizzato la serata.
Il discreto numero di ospiti intervenuto alla serata, tenendo conto che siamo in estate, si è divertito moltissimo a seguire ” Suced i ca’ dei Puarett” dialoghi in dialetto milanese della famiglia Taramelli, dove si tira a campare facendo gli ortolani ambulanti ma quando la figlia porta a casa il suo fidanzato, figlio di avvocati benestanti, tutti si ingegnano per fare apparire una situazione che non è reale pur di non far fare brutte figure. Situazioni comiche, a volte esilaranti, con morale finale, che è inutile raccontare bugìe, la verità viene sempre a galla.
Era questa l’ultima rappresentazione della stagione. L’appuntamento dato da Torquato/Virginio agli attori che si sono esibiti sabato 1 luglio – Cesare/Celeste-Federico/ Paolo- Alvise/Mario – Carluccia/Valeria – Ersilia/Anita – è per il prossimo 7 ottobre, all’Oratorio San Luigi in Martire, con la prima di “ME TUCA PAGA I TASS” , la loro 12ma commedia.