“Wine to Love. I colori dell’amore”, un film di Domenico Fortunato

Domenico Fortunato firma la regia di Wine to loveappassionante commedia romantica di cui è protagonista insieme a Ornella Muti.

In Basilicata, alle pendici del Monte Vulture, si staglia l’immenso vigneto dell’Azienda vinicola Favuzzi. Il solitario e burbero Enotrio Favuzzi è da solo alla guida dell’azienda, cura le viti e produce un pregiato vino rosso: l’Aglianico. Grazie al trionfo conseguito al World Wine Award, il successo del suo vino ha travalicato i confini nazionali. L’inossidabile e potente Laura Rush, direttrice di un’enoteca di lusso di New York, ha avviato una campagna d’acquisto di aziende vinicole italiane da unificare sotto il suo marchio e vuole mettere le mani anche sul vino di Enotrio. L’asso nella manica di Laura Rush è il giovane e ambizioso Nico, il suo uomo più fidato, che spedisce in Italia per conquistare la fiducia di Enotrio e convincerlo a vendere a loro il suo vino. Ma un’altra persona è interessata a speculare sui vigneti di Enotrio: suo fratello Luca che, pieno di debiti, insiste affinché i terreni vengano venduti e possano entrambi guadagnarci con la costruzione di un resort di lusso. Enotrio, però, è fermo nella sua posizione. Le cose sono destinate a ingarbugliarsi con l’arrivo in paese della bellissima Anna Monti e di sua figlia. Anna è una ex top model di cui Enotrio è sempre stato perdutamente innamorato, ma sfortunatamente anche il fratello Luca non vede l’ora di conquistarla. E dal canto suo, Nico pensa di aver trovato, proprio in Anna, la carta vincente per convincere finalmente Enotrio a cedere le sue vigne.

Un’appassionante storia romantica per il debutto alla regia di Domenico Fortunato con il film Wine to love, di cui è anche protagonista insieme alla meravigliosa Ornella Muti. Prodotto da Cesare Fragnelli, il film è una produzione Altre Storie con Rai Cinema e sarà in anteprima al cinema il 18 e il 19 dicembre come evento speciale.

Una ‘romantic comedy’ in cui storie familiari e sentimentali si immergono nell’incantevole scenario lucano del Vulture, raccontando la comunità di questa terra, la sua storia, le masserie, i vigneti e il suo vino pregiato: l’Aglianico. Storie animate dalla ‘passione’ per le proprie origini, per la persona amata, per la famiglia, che diventano un viaggio sentimentale nel cuore dell’uomo.

Per Wine to love – dichiara il regista Domenico Fortunato –  ho scelto una messa in scena semplice ma sensibile, cercando di renderla efficace con l’uso di quei colori caldi che i paesaggi autunnali della Basilicata mi restituivano e di far diventare gli attori, agli occhi dello spettatore, personaggi di una favola moderna. Spero di riuscire a coinvolgere ed emozionare il pubblico, conducendolo attraverso i suoi occhi e non più i miei in un viaggio da cui emerga che il bisogno di ‘passione’ è il vero ingrediente della vita. Girare il mio primo film da regista è stato un percorso incredibile, che ho affrontato con grande umiltà e rispetto e spero che questo nuovo cammino della mia carriera nel cinema possa continuare con tante altre storie”.

Ma Wine to love è più di una commedia sentimentale, vuole raccontare anche l’incontro e il confronto tra il  ‘piccolo’  e  il  ‘grande’, tra il Vulture, un piccolo mondo che vive in armonia con il ritmo della natura e una città cosmopolita come New York, con la consapevolezza che solo la sintesi di questi due mondi sia l’unica strada percorribile per un futuro di qualità.

Accanto a Domenico Fortunato e Ornella Muti, Wine to love vede nel cast tanti attori tra cui Michele Venitucci, Alessandro Intini, Giulia Ramires, Caterina Shulha, Maria Popova, Teodosio Barresi, Jane Alexander, Gianni Ciardo e Alessandro Tersigni. La sceneggiatura è scritta da Salvatore De Mola e Domenico Fortunato, la fotografia è affidata a Federico Annicchiarico, la scenografia a Antonella Di Martino, le musiche a Nicola Masciullo e i costumi sono a cura di Magda Accolti Gil e Sara Fanelli.

“Con il film Wine to love – dichiara il produttore Cesare Fragnelli –  un attore bravissimo e amato come Domenico Fortunato debutta alla regia e già, con il suo primo film, riesce a donare al pubblico forti ed indimenticabili emozioni. Sono certo che il suo prossimo film ci vedrà ancora uniti. Ringrazio Rai Cinema, che con Altre Storie ha prodotto il film, per  aver creduto ancora una volta nel cinema italiano e in un nuovo talento. Un film che si è realizzato anche grazie al fondamentale supporto di partner che mi sembra giusto citare: Regione Basilicata, Enoteca Regionale Lucana, Il Gruppo Italiani Vini – Cantine Re Manfredi, la Banca Popolare di Puglia e Basilicata e HBG Gaming”.

Fonte: Agenzia Made in Com