San Giuliano Milanese: la 27^ edizione di “Note d’Estate” a Rocca Brivio con due protagonisti d’eccezione

Le serate del 4 e dell’11 giugno, con inizio alle ore 21, prevedono una ricca e variegata programmazione di brani classici e di colonne sonore. Queste ultime saranno caratterizzate da una Prima Parte, nelle quali saranno rappresentate in forma classica, e da una Seconda Parte che vedrà le colonne sonore contaminate da Pop e Rock.

Note d’Estate – Un momento dell’evento del 21 maggio

Dopo il successo della serata dedicata alla musica classica dello scorso 21 maggio, che ha richiamato estimatori da tutto il sud Milano, a Rocca Brivio si preparano altro pienoni, anche perché le serate vedranno protagonisti il giovane ma bravissimo pianista Riccardo Zangirolami e la partecipazione di Giacomo Corbetta, un altro giovane e altrettanto bravo pianista, uniti dalla peculiare caratteristica di essere entrambi sangiulianesi.

Altri ospiti di eccellenza saranno Xing Chang, Claudia Vento e Monica Zhang che, con la partecipazione straordinaria di Vincenzo Balzani, si esibiranno in un PianoFriends a 1, 2, 4, 6, 8 mani.

Al violoncello ci sarà invece Francesco Tamburini.

Il programma prevede:

  • Ouverture – F. Chopin – Scherzo n. 3 op. 39 in do# minorePianista Giacomo Corbetta
  • F. Schubert – Marcia militare n. 1 – Pianisti Giacomo Corbetta e Riccardo Zangirolami
  • F.Chopin – Scherzo n.1 op.20 in si minore – Pianista Riccardo Zangirolami
  • Prima Parte – COLONNE SONORE CLASSICHE
  • Seconda Parte – COLONNE SONORE contaminate da POP e ROCK

 

La serata di Note d’Estate del 21 maggio

E a proposito di Riccardo Zangirolami non si può fare a meno di riportare qualche cenno sulla sua carriera.
Nato il 30 Ottobre 2001 da una famiglia di musicisti, studia il pianoforte da quando aveva sei anni e a dieci anni entra al Conervatorio “G. Verdi” di Milano nella classe del M° Vincenzo Balzani classificandosi al primo posto nella graduatoria dei candidati idonei.
Si è classificato tra i primi nel Concorso Internazionale “ Monterosa-Kawai “ nel 2009 e tra i secondi nel Concorso Pianistico Nazionale “J.S.Bach “nel 2010. Nel 2011 partecipa al 12° Concorso Internazionale “Monterosa-Kawai” classificandosi al primo posto. Nel 2011 partecipa al 1° Concorso Internazionale “Piano Talents“ vincendo il primo premio e l’anno successivo vincendo il primo premio assoluto con 98/100.
Nel 2012 si prepara per l’esame di ammissione al Conservatorio di Milano “ Giuseppe Verdi “ classificandosi al 1° posto nella graduatoria dei candidati idonei ed entra nella classe del Maestro Vincenzo Balzani. In seguito vince il 1° premio al Concorso Pianistico “Carlo Vidusso “. Nel 2013 partecipa al concorso “Piano Talents with orchestra” vincendo il primo premio assoluto con il Concerto K 503 di W.A. Mozart. Nel 2014 partecipa al concorso nazionale Civica Scuola di Musica di Milano vincendo sia il 1° premio della sua categoria che il 1° premio assoluto. Sempre nel 2014 vince il primo premio assoluto ex aequo al concorso “Young talents with orchestra 2014” suonando il concerto 2 di Fryderyk Chopin. Nel 2015 partecipa al concorso nazionale Civica Scuola di Musica di Milano vincendo sia il 1° premio della sua categoria che il 1° premio assoluto, in seguito vince il 1° premio assoluto ex-aequo al Concorso Internazionale Tadini di Lovere. Nel 2016 al concorso internazionale città’ di Cantu’ arriva in semifinale aggiudicandosi due premi speciali con borse di studio. In giugno 2016 si aggiudica il premio Pianotalents vincendo il concorso Pianotalents International Piano Competition. Nel 2017 vince il 1° premio al New York Piano Festival e Competition aggiudicandosi anche il premio speciale “Virtuoso Performance” ed esibendosi nella prestigiosa Carnegie Hall. Sempre nel 2017 si aggiudica il Premio Sergio Dragoni a Milano. Nel 2018 vince il 2° premio al Concorso Internazionale Città di Cantù suonando il concerto in re minore di J. S. Bach, che verrà poi suonato e diretto dal pianista a Milano con l’Orchestra Sinfonica “A. Vivaldi”. Nel 2018 Riccardo inizia a studiare orchestrazione con l’orchestratole americano Conrad Pope, che ha lavorato per il Maestro J. Williams in film come Star Wars, Harry Potter, Indiana Jones. Attualmente è attivo anche come compositore e orchestratore.
Giovanissimo, quindi, ma già un artista di spessore che, siamo certi, raggiungerà risultati di carriera eccellenti.