Torino: In occasione del 30° anniversario della caduta del muro di Berlino ‘Tracce di Solitudo’ e ‘Di qua e di là del muro – Storia di un piccolo muro’

TRACCE SOLITUDO

In occasione del 30° anniversario della caduta del muro di Berlino, Associazione Didee, in collaborazione con l’Istituto di Studi Storici Gaetano Salvemini, propone un laboratorio di danza di comunità, rivolto a cittadini adulti e bambini dai 7 anni e a performer, seguito da uno spettacolo teatrale dedicato a famiglie con bimbi dai 3 agli 8 anni, con l’intento di offrire un momento di riflessione sulla costruzione di muri visibili e invisibili e sulla possibilità di poterli abbattere. Gli eventi sono in programma sabato 7 dicembre rispettivamente alle ore 14,30 e alle 17 negli spazi del Polo del ‘900 di via del Carmine 14 a Torino.

Di qua  e di la  del muro

La giornata si apre con un laboratorio di pratiche di danza di comunità, a cura di Doriana Crema e l’accompagnamento di Fabio Castello e Raffaella Tomellini. Il laboratorio esperienziale ‘Tracce di Solitudo’, in calendario dalle ore 14,30 alle 16,30 nella corte del Polo del ‘900, si focalizza sul tema dell’abbattimento dei muri, simboleggiato da assi di legno utilizzate per creare o rimuovere ipotetiche frontiere. La pratica si dispiega in azioni coreografiche ed è rivolta ai cittadini di ogni età e provenienza e, ancora, agli artisti che volessero prenderne parte. Il laboratorio, in continuità con la performance di danza contemporanea di comunità ‘SOLITUDO – Visioni per una comunità creativa’, offre ai partecipanti un’occasione per fare esperienza di un insieme di pratiche performative sul significato delle barriere. È previsto un contributo di 2 euro per la partecipazione. Si consiglia abbigliamento comodo e caldo.

Alle ore 17 in Sala ‘900 il programma prosegue con “Di qua e di là del muro – Storia di un piccolo muro”, spettacolo teatrale della Compagnia Stilema, rivolto a famiglie con bimbi dai 3 agli 8 anni.
Lo spettacolo, diretto da Silvano Antonelli e con l’interpretazione di Roberta Maraini, è prodotto in collaborazione con Teatro De Micheli di Copparo e il sostegno di Torino Arti Performative.
In modo lieve, lo spettacolo porta in scena i dubbi, le paure e gli stereotipi che ci assalgono ogni volta che ci troviamo di fronte a qualcosa o qualcuno che non conosciamo, alimentando le distanze e i muri che ci separano. Contributo di partecipazione: 2 euro. Ingresso accessibile fino ad esaurimento posti.

Fonte: Ufficio stampa Didee e Social Media Manager