San Donato Milanese: la mobilità sostenibile avanza e le grandi aziende del territorio si mettono in gioco.

Mentre il Piano della sosta messo in campo dall’Amministrazione Comunale sta avviandosi alla normalità e il Biciplan sta prendendo forma, si registra nel comune di San Donato Mil.se un’interessante vivacità sul tema della mobilità sostenibile da parte di due grandi aziende, Eni e Saipem.
Con Saipem, Fiab Melegnano organizza un incontro con i dipendenti per parlare di mobilità ciclistica, biketowork, salute e benessere: un primo momento di conoscenza approfondita, fatto direttamente ai dipendenti sul luogo di lavoro, di un nuovo modello di mobilità che porta numerosi vantaggi alla persona ma anche alla collettività.
Da Eni apprendiamo che sta predisponendo un parcheggio protetto con accesso attraverso il badge aziendale per facilitare l’uso della bicicletta dei propri dipendenti.
Sono passaggi importanti perché il cambiamento di stile di vita va accompagnato da iniziative che rendano semplice il passaggio ad un nuovo modello di mobilità.
Va quindi il nostro plauso a queste due grandi aziende che, siamo certi, saranno prese a modello anche da altre realtà imprenditoriali del territorio.

“A San Donato abbiamo iniziato un percorso importante di confronto con le aziende del territorio per incentivare la mobilità sostenibile – dichiara l’assessore Ginelli – Queste prime risposte vanno nella direzione auspicata e le accogliamo con grande favore perché sono un segno tangibile di sostegno alle politiche di mobilità sostenibile su cui stiamo lavorando da tempo con il prezioso contributo di FIAB. Il confronto continuo e la ricerca di collaborazione con le aziende possono dare risultati importanti in termini di riduzione di utilizzo dei mezzi di motorizzazione privati. Tutti possiamo e dobbiamo contribuire a diffondere un nuovo modello di mobilità e ridurre ove possibile l’uso dell’auto – conclude Ginelli – in modo da rendere le nostre città più vivibili e ridare spazio urbano a chi si vuole muovere anche in bicicletta”.  

Il presidente di Fiab Melegnano Claudio Lanaro aggiunge: “Come FIAB abbiamo insistito da subito, per le attività a supporto dell’attuazione del Biciplan per San Donato, affinché si mettesse in atto un piano di incentivazione dell’uso della bicicletta in due ambiti ben definiti: la scuola e le aziende. E’ pertanto con molto piacere che posso riscontrare ora i primi risultati positivi di questo lavoro, risultati che vedono due grosse realtà come Saipem ed ENI intraprendere i primi passi verso una mobilità più sostenibile negli spostamenti casa-lavoro. Tutto ciò è di buon auspicio: da un lato confidiamo in queste due aziende affinché si prosegua su questa strada con l’adozione di misure sempre più attente alla sostenibilità, e dall’altro speriamo che facciano da volano affinché anche le altre grosse realtà lavorative presenti a San Donato inizino lo stesso percorso di scelte virtuose in termini di mobilità sostenibile.”

Fonte: CS Giulietta Pagliaccio – FIAB