Milano: Piero Damosso, Nello Scavo e Roberto Beretta presentano “Giornalismo dell’alba” e “Fake Pope”

Le Edizioni San Paolo presentano in contemporanea, venerdì 16 novembre alle 21,00, presso il Centro San Fedele – Sala Loyola a Milano, due nuovi libri appena giunti in libreria: “Fake Pope. Le false notizie su papa Francesco” di Nello Scavo e Roberto Beretta, con in copertina l’opera Super Pope di Maupal, e “Giornalismo dell’alba. Storie, responsabilità e regole per un’informazione di dialogo” di Piero Damosso, con le interviste a Ezio Mauro, Enrico Mentana e Mario Calabresi.  Alla presentazione saranno presenti gli autori e l’incontro sarà moderato dal direttore di Famiglia Cristiana don Antonio Rizzolo.

“Fake Pope” di Nello Scavo e Roberto Beretta, Le false notizie su papa Francesco.

“Non ha protetto i suoi confratelli durante la dittatura argentina!”; “Il conclave che lo ha eletto era truccato!”; “Fa fare carriera solo ai gesuiti!”; “È comunista!”; “È protestante!” “È un antipapa!”; “Francesco dice che Donald Trump è una brava persona”, “Durante il papato di Francesco la Chiesa cattolica non ha fatto nulla per eliminare gli abusi sui minori da parte del clero. E lui è parte del problema”; sono solo alcune delle false notizie e accuse rimbalzate sui giornali di tutto il mondo e sul web. Bergoglio è il pontefice più calunniato della storia? E – se è così– per quale motivo? C’è un “complotto” dietro le accuse che gli vengono scagliate contro, oppure si tratta solo della reazione di chi (cattolici compresi) non sopporta un papa così innovativo? Di bugie sulla figura di papa Francesco ne girano parecchie, suscitano reazioni, ma nessuno fino ad ora le ha catalogate e investigate in modo da tracciarne un filo logico. Scavo e Beretta hanno ripreso, in chiave di controinchiesta punto per punto, 80 delle principali accuse al Papa, analizzandole con metodo in un corretto contesto storico-politico con l’intento di individuare verità e menzogne, avendo sempre ben chiaro che l’errore è comune a tutti, compreso il Papa, e che le fake news, nei molti ambiti che le comprendono, sono diventate oggi strumenti di propaganda non solo ideologica ma anche economica.

“Giornalismo dell’alba” di Piero Damosso, Storie, responsabilità e regole per un’informazione di dialogo

Il punto di partenza di questo contributo è che il giornalismo non è morto, a maggior ragione di fronte alle fake news: il giornalismo riuscirà a vincere questa sfida e, in forme nuove, resisterà come fonte di conoscenza, dialogo, impegno civile, sociale, culturale. Perché l’autonomia si fonda sulla libertà e sulla capacità di un racconto aggiornato di storie. Sollecitato, in particolare, dalla rivoluzione spirituale e “nella carne” di papa Francesco, Damosso affronta il tema del “fare notizia”fondandolo sulla ricerca della verità, sul bene, sulla democrazia e sul giornalismo autentico,documentato e aperto all’amore di Dio nella realtà. Nessuno di noi può fare a meno di un’informazione accurata, completa e verificata, per camminare nel nuovo giorno, consapevoli degli eventi e di una luce di speranza.

 

NELLO SCAVO  è giornalista di Avvenire, reporter internazionale e cronista giudiziario. Negli anni, ha indagato sulla criminalità organizzata e il terrorismo globale, firmando servizi da molte zone «calde» del mondo come la ex-Jugoslavia, il Sudest asiatico, i Paesi dell’Urss, l’America Latina, il Medio Oriente e il Corno d’Africa. Nel 2013 è partito per Buenos Aires, alla ricerca della verità sulle voci di presunta connivenza di Papa Francesco con le dittature sudamericane per poi scrivere “I sommersi e i salvati di Bergoglio”. Suoi sono anche “La lista di Bergoglio”, tradotto in più di 15 lingue, “I nemici di Francesco” del 2015 e “Perseguitati” del 2017.

ROBERTO BERETTA è giornalista e saggista. Ha scritto più di venti libri di argomento storico e religioso, molti dei quali “scomodi”: sia a sinistra (Il lungo autunno: controstoria del Sessantotto cattolico; Storia dei preti uccisi dai partigiani) sia a destra (Le bugie della Chiesa; Da che pulpito… Come difendersi dalle prediche; Chiesa padrona. Strapotere, monopolio e ingerenza nel cattolicesimo italiano). È una delle firme più assidue del blog di libera opinione cattolica Vino Nuovo.

PIERO DAMOSSO, giornalista RAI, caporedattore centrale al Tg1, si occupa in particolare degli spazi del Tg1 nei programmi Unomattina e UnoMattina-Estate e delle edizioni del Tg1 del mattino, è curatore della rubrica Tg1 Dialogo. Ha insegnato per molti anni giornalismo in diverse università. È autore di biografie e saggi sulla comunicazione, sulla storia del movimento cattolico e della Chiesa. È accreditato in modo permanente presso la sala stampa della Santa Sede. Tra le sue pubblicazioni, nel 2005 ha curato il volume Speciale tv. La missione sociale della televisione (Carocci).

Fonte: Ufficio Stampa Gruppo Editoriale San Paolo