Milano: Costruire Luoghi – Arte e Musica a Cantiere Aperto

Non Riservato presenta Costruire Luoghi – Arte e Musica a Cantiere Aperto, una tre giorni che si terrà il 25,26 e 27 settembre in via Dezza, in prossimità del parco Solari, in dialogo col cantiere della futura Metro4.

L’evento è curato dal Collettivo Borderlight – Lorenzo Bruscaglioni, Emilia Castioni, Nicola Ciancio, Simona Da Pozzo, Cecilia Di Gaddo, Alice Grassi, Isabella Mara. Il gruppo artistico realizzerà per l’occasione Temp#17, un’installazione luminosa temporanea, che come le precedenti sarà creata in dialogo con il luogo che la ospita e lo spazio circostante.

Attorno a questa nuovo intervento si svolgeranno nelle tre serate delle performance artistiche e musicali legate alle tematiche della luce e dei confini, due concetti chiave del progetto di Borderlight. Dal 2016 infatti, il programma di Borderlight esplora attraverso la luce iluoghi di confine con fine di reintegrarli nell’immaginario collettivo, siano essi margini economici e sociali, confini tra la dimensione rurale e quella urbana, limiti come tracce storiche o come pianificazione futura.

Il programma prevede:

Noise Shadows

Martedì 25 settembre dalle ore 20 – Oltre le percezioni.

Noise Shadows performance corale di Teatro delle ombre e musica sperimentale.
Ideata da Ruggero Asnago, mediante l’ausilio di piccoli automi e marionette di carta l’artista assieme al pubblico creerà dei background visuals. Il live set musicale è curato dal musicista sperimentale 8bit Tonylight.

Coro Hispano-Americano

Mercoledì 26 settembre dalle ore 20:30 – Geografie di confine.

Caminos concerto del Coro Hispano-Americano e proiezioni.
Il coro Hispano-Americano offrirà uno spettacolo di musica live in cui la cultura musicale amerindia si incontrerà con quella europea, producendo uno spettacolo di perfetta contaminazione musicale.
In concomitanza proiezione di Sketch Walk di Michael Antigone il quale cattura la particolare realtà vissuta dagli artigiani e dalle botteghe del caffè della città di Nicosia, l’unica capitale europea rimasta divisa da un muro. A seguire video reportage del Kaimakli Festival di Nicosia.

Performance Morse- Arabella Pio

Giovedì 27 settembre dalle ore 20 – Mappare territori.

Costellazione performance di Arabella Pio e Live set di Supermoon.
Costellazione è una performance in connessione con Palermo. L’artista la sera del 27 collegherà percorrendo la strada che li separa gli edifici bombardati della seconda mondiale, un sistema gps seguirà i suoi passi. Le coordinate verranno tradotte dalle luci di Borderligt nel codice Morse, utilizzato anche durante la guerra per comunicare e trasmettere informazioni. SuperMoon (Slon e Giacomo Carlone) sonorizzeranno il processo di traduzione dei segnali morse.
L’esito previsto include strati generativi di suono che dialoghino con gli impulsi stessi e si sovrappongano a formare pattern in continua mutazione.

Fonte: Non Riservato. Progetti Eventi Urbani e Persone a Milano