Milano: “Collezionisti per un giorno”. Un city game alla scoperta del mondo del collezionismo tra le vie del centro

Foto @ Riccardo Trudi Diotallevi Photography

I Giovani Amici del Museo Bagatti Valsecchi lanciano una nuova sfida agli under 35 di Milano: un city game per le vie della città che li trasforma in tenaci e poliedrici collezionisti. Ispirato alla vita dei fratelli Bagatti Valsecchi, che progettarono una dimora neorinascimentale collezionando arredi e oggetti d’arte, il gioco è stato ideato come lavoro di gruppo dagli studenti dell’Università Cattolica del SacroCuore di Milano, all’interno del corso di Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo, che parteciperanno attivamente anche all’organizzazione dell’iniziativa. I giovani partecipanti, divisi in squadre, dovranno acquisire esperienze e denaro (virtuale) attraverso prove di tipo diverso per realizzare la propria collezione: le migliori verranno premiate con soggiorni in castelli di lusso, cene e pranzi di altissimo livello e molto altro.

Foto @ Riccardo Trudi Diotallevi Photography

Sarà l’occasione per scoprire segreti e curiosità sulla città, mettendosi in gioco come“Collezionisti per un giorno”. Da un’esperienza ormai comprovata nella realizzazione di eventi ad alto coinvolgimento per un pubblico young e dall’idea di alcuni studenti del corso di laurea in Economia e Gestione dei beni culturali e dello spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, quest’anno la proposta di Speechati esplora il mondo del collezionismo d’arte.

Collaborano all’organizzazione dell’iniziativa la Casa d’Aste Cambi, Farsetti Arte el’Associazione Antiquari Milanesi insieme con molti altri; ai partecipanti sarà proposto di seguire le orme dei fratelli Bagatti Valsecchi e vestire per un giorno i panni di un vero e proprio collezionista di tesori, alla ricerca di interessanti pezzi d’arte. Come Fausto e Giuseppe furono in grado di arricchire la loro dimora di splendide opere, i collezionisti dovranno cimentarsi nella stessa impresa e scovare manufatti e oggetti di ogni tipo, creando una collezione che sarà ispirata, nella scelta, dalla personalità dei componenti. Vasi, mobili, quadri e manufatti con valori diversi potranno essere acquistati seguendo la propria strategia.

Foto @ Riccardo Trudi Diotallevi Photography

Ci si muoverà tra le vie del centro alla ricerca delle tappe in cui i concorrenti si metteranno in gioco tra sfide pratiche e quesiti culturali. L’obiettivo delle prove è ottenere denaro virtuale necessario per acquistare gli oggetti e punti Esperienza,necessari per acquisire le competenze di veri e propri collezionisti. Ogni squadra avrà a disposizione una pagina personale sul sito dell’iniziativa, dove visionare il resoconto dei punti, l’ubicazione delle prove e le “opere” acquistabili. Sarà necessario, pertanto, avere uno smartphone carico per tutta la durata del gioco.

Foto @ Riccardo Trudi Diotallevi Photography www.facebook.com/trudiphotography

Domenica 13 ottobre alle ore 14 il ritrovo nel cortile del Museo Bagatti Valsecchi (Via Gesù, 5), dove le squadre (dai 4 ai 6 componenti) partiranno al via e avranno tre ore perraggiungere l’obiettivo (fino alle 18.30). Al termine un aperitivo in collaborazione con IUTA Bistrot per tutti i partecipanti nel cortile del Museo, seguito dalla premiazione dei vincitori.

Collaborano inoltre all’edizione 2019 del city game: l’Associazione di spadaccini Fratres in enses sala d’arme Fisas Milano, Associazione Con.Cre.to, FIAB Milano Ciclobby e Giovani di Milano per la Scala.

Dal 9 settembre al 6 ottobre sono aperte le iscrizioni sul sito:  www.collezionistiperungiorno.it

Fonte: Museo Bagatti Valsecchi