Milano: “Tra fiori e design”. Fuori Orticola al Museo Bagatti Valsecchi

Wisteria

Sarà la Sala Armigeri, quest’anno, ad ospitare il Fuori Orticola al Museo Bagatti Valsecchi: un’installazione che combina le decorazioni floreali delle pregiate carte di Farrow & Ball con fiori e piante reali, per creare innovative suggestioniall’insegna dell’onirico e della natura. Si propone così ai visitatori un’esperienza immersiva di grande effetto, grazie al progetto della designer Giulia Mondolfi con il suo atelier Alberta Florence e al vivaio pistoiese Ladre di Piante.

Hegemone

L’installazione si inserisce nel palinsesto Orticola al Museo e definisce nuovi giochi di contrasti che proiettano il visitatore in un mondo fuori dal tempo dove protagonista è la natura e i suoi ritmi. Protagonisti indiscussi del progetto i colori: l’arancio del fiore della clivia, il verde acceso delle foglie del mandarino, il bianco delle peonie e delle gardenie. Alle pareti ricoperte di carte da parati, a tema floreale e geometrico, si affiancano cuscini dai motivi vegetali e dai colori intensi. Il legante fra l’architettura del museo e l’installazione diventa l’elemento vegetale vivo e fiorito, anche grazie agli altri sponsor del progetto ProEvent per l’allestimento e il Laboratorio per la realizzazione dei cuscini.

Giunta ormai alla sua XXIV edizione, Orticola rappresenta ancora una volta l’occasione perproiettare la dimora neorinascimentale in una dimensione contemporanea, dimostrando quanto il progetto dei baroni Fausto e Giuseppe sia estremamente vitale e capace di trasmettere sempre nuovi messaggi.

Fonte: Ufficio Stampa Museo Bagatti Valsecchi – Milano