Melegnano: ok al protocollo d’intesa per “Forestami”.

Una immagine di repertorio ripresa dalla provinciale San Giuliano Milanese - Mediglia

La Giunta Comunale ha approvato il protocollo del progetto che ambisce a piantare 3 milioni di alberi nella Città Metropolitana di Milano entro il 2030.

La Giunta comunale ha approvato il protocollo d’intesa di Forestami, il progetto di Città metropolitana di Milano, Comune di Milano, Regione Lombardia, Parco Nord Milano, Parco Agricolo Sud Milano, ERSAF e Fondazione di Comunità Milano, che vuole aumentare il capitale naturale nel territorio con l’obiettivo di 3 milioni di alberi entro il 2030.

«Il progetto di Forestami – dichiara ​Marialuisa Ravarini,​ Assessora all’Ambiente – è in continua evoluzione, e ha la collaborazione del Politecnico di Milano con cui abbiamo dato il via a questo percorso nel 2019 in cui sono stati coinvolti altri Comuni della Città Metropolitana di Milano e del Melegnanese. I primi interventi di piantumazione saranno costituiti dall’attuazione del progetto ReLambroSE e dall’investimento di un tesoretto di 33.000 euro di compensazioni ambientali sotto la guida di ERSAF».

Lo scopo del progetto è di piantare 3 milioni di nuovi alberi entro il 2030 nel territorio della Città Metropolitana di Milano, ma la portata è decisamente più ampia: si tratta, infatti, di un intervento finalizzato ad incrementare il livello di naturalità del territorio milanese e la qualità degli spazi urbani, oltre che aumentare la resilienza del territorio metropolitano rispetto agli stress ambientali e agli effetti del riscaldamento climatico.

Favorire, progettare, implementare e successivamente gestire un progetto di forestazione urbana dei territori di Milano e della Citta Metropolitana sono i passaggi per raggiungere l’ambizioso traguardo. In totale sono contemplati 24 progetti operativi in tema di sostenibilità ambientale e parchi con una visione strategica del ruolo del verde nell’area metropolitana e alla valorizzazione di tutti i principali sistemi verdi all’interno del suo perimetro.

Fonte: Comunicazione Comune di Melegnano – Serena Cominetti