Milano: prima personale italiana di Sophie Ullrich al Tube Culture Hall.

Sophie Ullrich - Heinrichs Trume 2019. Olio su tela 130x100 cm

“Bored Queen Overlooks Her Fields” è il titolo della mostra negli spazi dell’ampia sala espositiva collocata sottostanti Piazza XXV Aprile.

Sophie Ullrich – Diskussion, 2021 – Olio su tela 130×100 cm

Tube Culture Hall di Milano, ampia sala espositiva collocata negli spazi sottostanti Piazza XXV Aprile, in corrispondenza delle antiche mura spagnole ancora oggi visitabili, prosegue nel proprio programma di promozione degli artisti contemporanei, presentando la prima personale italiana di Sophie Ullrich, nata a Ginevra nel 1990.

Se la situazione lo consentirà, l’esposizione sarà visitabile in presenza dal 16 aprile al 30 maggio 2021 (indicazioni circa le modalità di accesso ai locali saranno fornite sul sito www.tubeculture.it) oppure virtualmente, attraverso gli approfondimenti e i contributi audiovisivi proposti sulla Pagina Instagram @tubeculturehall.

Il titolo della mostra – Bored Queen Overlooks Her Fields – è esplicativo. La ricerca e la poetica degli artisti sono state influenzate dalla forzata assenza di socialità, dalla limitata mobilità, dalla noia, dalle passeggiate all’aperto. Dal contatto negato e dalla fisionomia cancellata dalle mascherine, dalla chiusura dei siti culturali e spazi creativi. Il Covid-19 ha segnato una nuova linea temporale. Ma questa stagione è stata anche enormemente produttiva per gli artisti.

Sophie Ullrich – oT bewsserung, 2021. Olio su tela 170×150 cm

Sophie Ullrich è una degli artisti che ha guadagnato tempo in questi mesi di crisi. Le mostre ad Amburgo, Lussemburgo e Berlino sono state posticipate e non ha potuto partecipare alla residenza in programma a Los Angeles, da Danny First The Cabin, a causa della difficile mobilità. Bored Queen Overlooks Her Fields è il risultato di questo controverso periodo.

Sophie Ullrich – Picknick im freien. Olio su tela 130×100 cm

Il punto di partenza per la sua personale è il dipinto Heinrichs Träume, eseguito nel 2019 e presentato come parte della sua tesi di laurea presso l’Accademia d’Arte di Düsserdolf (Meisterklasse Eberhard Havekost). Il dettaglio del famoso pizzicotto al capezzolo dell’amante di Enrico IV (Gabrielle d’Estrées et une de ses sœur, ca.1594) si staglia dalla tela come se fosse un collage e si fonde con i tipici personaggi esili ed ironici che ci guidano nella mostra.

I suoi nuovi 12 dipinti raccontano della natura, di attività domestiche, condite dall’umorismo che non dobbiamo perdere soprattutto in questi tempi complessi.

Tube Culture Hall è una nuova realtà collocata nel cuore di Milano (sotto la superficie di Piazza XXV Aprile), inaugurata nel novembre 2020. Situata al piano -1 della piazza, è costituita da un’unica grande sala caratterizzata dalla presenza delle antiche mura spagnole (risalenti al 1500), visitabili e aperte al pubblico. Tube Culture Hall si propone come spazio culturale aperto a mostre, incontri, presentazioni di libri e molto altro.

Fonte: CSArt – Comunicazione per l’Arte