Crotone:il Parco di Capo Colonna propone la terza edizione del contest fotografico “Navigando nella storia”.

Capo Colonna

Il contest fotografico, giunto alla sua terza edizione, punta a cogliere attraverso le immagini la bellezza e i significati nascosti della costa e della navigazione.

Al via il contest fotografico “Le Storie del Lacinio”, promosso anche quest’anno dal Museo e Parco archeologico nazionale di Capo Colonna diretto da Gregorio Aversa. La rassegna, giunta alla sua terza edizione, viene proposta dalla struttura afferente alla Direzione regionale Musei Calabria, guidata da Filippo Demma, in collaborazione con il gruppo Fotoamatori Crotone, l’associazione Krotografia e l’azienda Michele Affidato Orafo srl.

 L’iniziativa rientra nel progetto “La rotta di Enea”, percorso culturale cui i Musei di Crotone e Capo Colonna aderiscono assieme al Comune di Crotone. Come nelle edizioni precedenti, il concorso è rivolto a fotoamatori e cittadini appassionati di fotografia. Il tema scelto è “Navigando nella storia”, un modo per ribadire lo stretto collegamento che intercorre da sempre tra Crotone e il mare e per sottolineare le suggestioni che questo connubio suscita. Attraverso le immagini, i partecipanti sono invitati a cogliere la bellezza e i significati nascosti della costa, della navigazione e dei suoi mille segreti. I lavori proposti dovranno pervenire all’indirizzo e-mail lestoriedellacinio@gmail.com entro e non oltre il 7 agosto 2021. 

La giuria, composta da professionisti della comunicazione, della promozione, dell’arte e dell’immagine, sarà chiamata a scegliere le tre fotografie vincitrici. La cerimonia di premiazione si terrà il 19 agosto in occasione della Giornata Mondiale della Fotografia. Tutti i lavori inviati faranno parte di una mostra che sarà allestita all’interno del Museo archeologico di Capo Colonna. Regolamento e modalità di partecipazione al concorso sono visionabili sui siti https://musei.calabria.beniculturali.it/ e sulla pagina facebook /MuseoArcheologicoCrotone/.

Fonte: Ufficio stampa Direzione regionale Musei Calabria