Premio d’Aponte, il contest per cantautrici: Chiara Civello madrina, dieci le finaliste.

Peppino di Capri

Al Teatro Cimarosa di Aversa, con la direzione artistica di Ferruccio Spinetti, un parterre di ospiti di grande rilievo: Mannarino, Donà, Truppi, il trio ‘Cantautrici’, Tricarico & Jennà Romano, Tony Canto, Carlo Marrale.

Sarà un cast di grande rilievo e varietà quello della 17a edizione del Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa, l’unico concorso italiano riservato a cantautrici, che anche quest’anno avrà come media partner ufficiale Rai Radio 1.

In veste di madrina ci sarà Chiara Civello, che, come da tradizione, interpreterà un brano di Bianca d’Aponte (la cantautrice a cui la manifestazione è dedicata), mentre il premio alla carriera della città di Aversa sarà assegnato a una figura storica della canzone italiana: Peppino di Capri.

Chiara Civello

La manifestazione si terrà, come da tempo comunicato, venerdì 22 e sabato 23 ottobre al Teatro Cimarosa di Aversa, con la direzione artistica di Ferruccio Spinetti.

Si alterneranno alle finaliste sul palco ospiti di primaria importanza del panorama musicale italiano come Mannarino, Cristina Donà, Giovanni Truppi, il trio ‘Cantautrici’ (ovvero Rossana Casale, Grazia Di Michele e Mariella Nava), Tricarico & Jennà Romano, Carlo Marrale, Tony Canto, Sill Life, Marco Martinelli. Ad aprire entrambe le serate sarà Monica Sannino, vincitrice dell’ultima edizione del concorso.

Le finaliste della nuova edizione saranno: Anna e l’appartamento di Verona, Roberta De Gaetano di Messina, Miriana Faieta di Chieti, Giove di Torino, Isotta di Siena, Olivia XX di Civita Castellana (Viterbo), Alessandra Pirrone di Catania, Valentina Polinori di Roma, Claudia Salvini di Montevarchi (Arezzo), Vitto di Vinci (Firenze). Alcune delle concorrenti saranno accompagnate dalla band residente, diretta da Alessandro Crescenzo.

Il cast della prima serata prevede Giovanni Truppi, Marco Martinelli, il trio ‘Cantautrici’ Casale / Di Michele / Nava, Peppino Di Capri e il duo Still Life, che riceverà il Premio Bianca d’Aponte International. Inoltre, un gruppo di alunni del liceo classico e musicale Cirillo di Aversa omaggeranno Bianca d’Aponte eseguendo un suo brano.

Nella serata di sabato, oltre alla madrina Chiara Civello, saliranno sul palco Mannarino, Cristina Donà, Tricarico & Jennà Romano, Tony Canto, Carlo Marrale.

A presentare le serate saranno Carlotta Scarlatto e Ottavio Nieddu.

Torneranno anche gli appuntamenti collaterali. Giovedì 21 ottobre è in programma il seminario “La Qualità della scrittura”, tenuto da Giuseppe Anastasi e Giuseppe Barbera. Il 23 ottobre in mattinata, con la conduzione di Daniela Esposito, sarà la volta della presentazione del libro “Cantami Godiva” (Crac Edizioni) di Michele Monina e, a seguire, del consueto incontro con le finaliste.

Le dieci cantautrici sono state come sempre selezionate in un mese e mezzo di lavoro da un Comitato di Garanzia formato da decine di produttori, discografici, manager, cantanti, autori, musicisti, giornalisti tra i più accreditati del mondo musicale italiano.

Due saranno i premi principali. Uno è il premio assoluto, il Premio Bianca d’Aponte (che prevede una borsa di studio di 1.000 euro). L’altro è il premio della critica, intitolato a Fausto Mesolella, storico direttore artistico della manifestazione (la cui borsa di studio sarà di 800 euro). Riconoscimenti della giuria andranno anche alla migliore interpretazione, al miglior testo ed alla migliore musica.

Sono poi previsti vari altri premi assegnati da singoli membri della giuria o da enti e associazioni vicini al d’Aponte. Tra questi, una novità: una borsa di studio al Cet di Mogol da parte della ‘Fondazione Jacqueline e Totò Savio’, nata in memoria del grande compositore Totò. Ad assegnarla sarà la stessa Jacqueline, protagonista di diverse iniziative a sostegno dei giovani artisti.

Il Premio Bianca d’Aponte è promosso dall’Associazione Musicale Onlus Bianca d’Aponte, con partner privilegiato il Comune di Aversa.

Fonte: Ufficio Stampa Monferr’Autore