Numerose iniziative organizzate in collaborazione con le tre Direzioni didattiche cittadine in vista della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (giovedì 25 novembre), istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999.

La Galleria 1.1_ZENONEcontemporanea di Reggio Emilia (Via San Zenone, 11) presenta, dal 20 novembre all’11 dicembre 2021, “I giardini di Canopo”, mostra personale di Gino Di Frenna, artista e presidente dell’Associazione culturale 8,75 Artecontemporanea, che tanto ha fatto per i giovani e l’arte a Reggio Emilia.

A cinquant’anni dalla pubblicazione del primo libro di Fantozzi e a cinque anni dalla scomparsa dell’attore, scrittore, comico, sceneggiatore italiano che ha segnato un’epoca, la signorina Silvani di nuovo in scena.

Non solo notturni mozartiani e preludi bachiani, ma anche pagine di Guarnieri e di Stravinskij e composizioni di Molino e Garbarino in prima esecuzione assoluta nel nuovo appuntamento dell’Atelier. Sul palco un organico inusuale (tre clarinetti e tre voci) diretto dal Maestro Massimo Mazza.

Il MAC Museo d’Arte Contemporanea di Lissone presenta REPLAY – Installazioni context- specific e incontri sulla museologia del contemporaneo, un progetto a cura di Francesca Guerisoli che prevede un’ampia riflessione della durata di un anno.

Giovedì 18 novembre 2021 dalle ore 18:00, Il Mondo del Vetro inaugura presso il concept store LaMari Creative Shopping la mostra “Pensiero Nomade – opere di Sergio Cerini”. L’artista Sergio Cerini, dopo un’ importante carriera…

Anche nel 2021 MA-EC Gallery partecipa a WopArt, la fiera dedicata alle opere d’arte su carta. Per la galleria milanese questa rappresenta la quarta partecipazione alla prestigiosa fiera di Lugano diretta da Robert Phillips che ha scelto come tema la “Fluidità”.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ricorderà l’avvocato Giovanni Cattani a dieci anni dalla scomparsa con un concerto che vedrà tre protagosti d’eccellenza: la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi, il trombettista Luca Betti e l’Orchestra della Toscana.

La mostra del pittore albanese Lin Delija ha raccolto la semplicità straordinaria delle donne della sua epoca e raccontato il loro destino in un ritratto. Italiano d’adozione nato a Scutari nel 1926 e morto a Roma nel 1994, scelse il comune di Antrodoco, vicino Rieti, come luogo dell’anima perché gli ricordava il suo paese d’origine.