La mostra dell’artista Lorenzo Bruschini, ispirata al progetto d’arte Viaggio a Hierapytna, con cui l’artista vince nel 2014 il concorso internazionale Artamari Residency-Parallel Project sull’isola di Creta (Grecia), presenta oltre 80 opere fra disegni e dipinti.

Nelle sale dell’Appartamento dei Principi a Palazzo Reale dal 13 ottobre 2021 sino al 9 gennaio 2022 si terrà la mostra monografica dedicata all’opera di Tullio Pericoli, artista marchigiano, milanese dal 1961. Promossa e prodotta dal Comune di Milano…

Giovedì 21 ottobre alle ore 18.00 si inaugura, presso la Galleria Mo.C.A. – Piazza degli Zingari, 1 – Roma, la mostra dal titolo: My Land/Riflessioni sul rapporto tra Uomo e Ambiente a cura di Antonietta Campilongo. A…

Il Museo MARCA di Catanzaro ospita la grande personale di Omar Galliani “Il disegno non ha tempo”, a cura di Vera Agosti, dal 9 ottobre al 31 dicembre 2021. La frase emblematica, scelta per il titolo dell’esposizione, sottolinea l’eternità del disegno, data dalla forza dell’opera.

L’attività dell’Archivio Claudio Olivieri si apre con la mostra “Infinito visibile”, ospitata dall’8 ottobre (opening ore 17.00-19.30) al 21 novembre 2021 all’interno della Galleria Arte Contemporanea di Palazzo Ducale di Mantova, città nella quale l’artista ha trascorso l’infanzia.

«Lei è siciliano? Si, ma della Sicilia Fredda: di un piccolo paese dell’interno, tra le montagne, in cui lungamente nell’inverno c’è neve; o almeno c’era, negli anni della mia infanzia. Una Sicilia che quì [al nord] nessuno riesce a immaginare.» – (Leonardo Sciascia. Il Cavaliere)

In anteprima assoluta per Visionarea 21 acrilici e 11 foto del Fotografo, pittore, scenografo e costumista , inserito dalla BBC in The Genius of Photography. La mostra è a cura di Gianluca Marziani.

Con il termine contingency, la Wheat si riferisce inoltre alla stessa natura contingente della pittura. In esposizione una serie di olii su tela, una teoria di piccoli ritratti di bambini ripresi dalla cronaca quotidiana di feriti, sfollati, morti e dispersi, in zone di conflitto e di guerra.

Un percorso immersivo in cui le sculture in bronzo, tipiche del linguaggio dell’artista ticinese Flavio Paolucci, si fondono con i dipinti astratti dell’artista milanese Giovanni Frangi, in un confronto che pone l’accento sul rapporto uomo/natura e sull’impatto dell’attività umana sull’ambiente.

Dopo la mostra inaugurale all’interno di Palazzo Lascaris a Torino nel 2019, promossa dal Consiglio regionale del Piemonte e dall’Associazione Maria Madre della Provvidenza Onlus, il progetto “Transiti”, ideato e curato da Raffaella A. Caruso, giunge a Santo Stefano Belbo (CN), ospite del ristorante stellato Guido da Costigliole del Relais San Maurizio.

Nell’ambito di Parma Capitale Italiana della Cultura 2021, da sabato 18 settembre a Palazzo del Governatore, ha aperto al pubblico la mostra “Opera: il palcoscenico della società”, che sarà visitabile fino a giovedì 13 gennaio 2022.

Dal 16 settembre, e fino al 24 ottobre, Curva Pura presenta il progetto Quello che non ho mai detto di Davide Dormino, a cura di Pietro Gaglianò, un’opera pensata espressamente per lo spazio di Curva Pura, in un dialogo serrato con la sua architettura.