Bologna: al Bologna Design Week “Le nouvel esprit des couleurs selon Le Corbusier – Padiglione Esprit Nouveau

Padiglione de l'Esprit Nouveau (foto di Matteo Monti)

Evento espositivo, realizzato dall’azienda ceramica faentina Gigacer con il patrocinio di Les Couleurs Le Corbusier, è una riflessione sul senso del colore inLe Corbusier, maestro che ha misurato il rapporto delle cromie in relazione alle emozioni che desiderava suscitare negli utenti nei diversi ambiti e spazi interni alle sue unità d’habitation.

Arch. Jacopo Gresleri – Dalla cellula alla città: il progetto del colore

Il progetto site-specific sarà allestito all’interno del Padiglione de l’Esprit Nouveau, unicum architettonico e gate di BDW presso il quartiere fieristico. Il modello abitativo – esatto duplicato del Padiglione temporaneo concepito da Le Corbusier nel 1925 a Parigi, e ricostruito fedelmente a Bologna nel 1977 su iniziativa di Giuliano Gresleri e Josè Oubrerie – ospiterà durante la settimana incontri con i contemporanei maestri del colore e dell’architettura, fra i quali Florence Cosnefroy e Jacopo Gresleri.

Florence Cosnefroy

La mostra è resa possibile grazie alla sinergia con la Regione Emilia-Romagna e alla collaborazione dell’Istituzione Bologna Musei, che hanno accolto con entusiasmo il progetto espositivo Esprit Nouveau: le nouvel esprit des couleurs selon Le Corbusier, promosso da Gigacer e da Bologna Design Week.

Gigacer spa, azienda ceramica faentina che ha innovato la tecnologia produttiva industriale coniugandola con la vocazione artigianale e artistica applicata ai materiali ceramici del territorio, detiene la licenza d’uso dei colori originali Les Couleurs®Le Corbusier sulle collezioni denominate LCS Ceramics, gres per l’architettura.
LCS Ceramics è il primo sistema colore prodotto da Gigacer basato sulla Polychromie architecturale di Le Corbusier.

L’esposizione è visitabile dal 23 al 28 settembre, dalle h.16,00 alle h. 19,00, al Padiglione Exprit Nouveau.

Fonte: Ufficio Comunicazione BDW – Bologna Design Week