Torino: “Solitudo” – Visioni per una comunità creativa”. Performance di danza contemporanea di comunità.

Solitudo (ph. Sandro Carnino)

“Solitudo – Visioni per una comunità creativa” è un progetto di danza contemporanea di comunità itinerante che si è sviluppato a partire dall’esperienza laboratoriale e dalla condivisione di pratiche performative.

Nell’ambito del progetto La Piattaforma. La Città Nuova – Danze e visioni per una comunità inclusiva, curato da Associazione Didee, domenica 5 maggio alle ore 16,30 e in replica alle ore 19 all’Ex Incet, riqualificato complesso post-industriale che si affaccia sulla nuova piazza Teresa Noce 17/D a Torino, sarà presentata al pubblico la performance curata da Doriana Crema con l’accompagnamento di Fabio Castello e Raffaella Tomellini. Solitudo si fa così eco al termine del Torino Jazz Festival con un incontro tra cittadini in un giorno di festa, in un nuovo spazio culturale, specchio della città che cambia.

Solitudo (ph. Sandro Carnino)

L’evento coinvolge oltre 30 persone in un’azione corale che via via incontra temi e spazi nuovi, abitati da un gruppo stabile di performer e cittadini che in chiusura accoglieranno il pubblico per realizzazioni spontanee e inclusive. Un oggetto accompagna la performance: l’asse di legno, strumento di mediazione tra l’azione del corpo e lo spazio, diventando tavolo, strumento, peso, appoggio, croce, ponte, bosco, cattedrale.

«Solitudo oggi è una piccola comunità permanente che condivide alcuni momenti di pratiche con chi desidera avere uno spazio di esperienza con il corpo, le assi e azioni performative pubbliche, in contesti non convenzionali, nel tentativo ogni volta di aprire domande, guardarsi dentro, dare spazio al dubbio ma forse anche, sentirsi meno soli», spiega la coreografa Doriana Crema.

Il lavoro sarà arricchito dal paesaggio sonoro di Paolo De Santis e dalle musiche dal vivo di Federico Marchesano, oltre ad un incontro, alle ore 18, dal titolo Conversazioni sulla solitudine che vede in dialogo Antonella Casiraghi, monaca della Comunità di Bose, e la giornalista Paola Manciagli.

Con la direzione artistica di Mariachiara Raviola nell’ambito del progetto La Piattaforma. La Città Nuova2019 di Associazione Didee

Fonte: Associazione DIDEE