“Giorgia”. Il nuovo video di MARU che anticipa il disco “Zero Glitt”

Un video sognante e colorato, dai tratti a volte surreali: la perfetta trasposizione visiva dell’universo creativo di Maru, popolato di barche di carta che navigano su oceani di Fanta e di melodie che profumano ancora d’estate e rimangono incastrate in testa, impossibili da non cantare.

E’ online il video di Giorgia, il nuovo singolo di Maru che anticipa il suo secondo disco, Zero Glitter, prodotto da Fabio Grande (Colombre, Joe Victor, Mai Stato Altrove) e in uscita il 23 novembre per Bravo Dischi. 

Le protagoniste del videoclip, prodotto da SHERPA – Video escursioni nell’altro mondo,  sono due: Maru stessa e il suo alter ego Giorgia, impersonata da un manichino.

Due personalità opposte e complementari che si alternano nelle inquadrature, raccontando due storie parallele e molto differenti che si svolgono nello stesso arco di tempo, accumunate da un sottile velo di malinconia che trapela dagli occhi. 

I gesti monotoni e quotidiani di Maru, dal fumare una sigaretta guardando i tetti del suo quartiere al prepararsi una spremuta nella cucina di casa, si contrappongono alle avventure di una Giorgia irrequieta viaggiatrice, che approda sulle sponde dei laghi, attraversa in barca le onde dei mari, cammina su sentieri solitari circondata di terra rossa e su marciapiedi di grandi città sconosciute.

Un viaggio che Giorgia ha intrapreso anche nella realtà: per le riprese, il manichino ha attraversato tutta l’Italia partendo da Torino e passando per Massa, Senigallia, Termoli, Melfi, Bari e Taranto, fino a raggiungere Maru in una casa al mare in Sicilia, vicino a Siracusa, dove sono state girate tutte le scene che la vedono protagonista.

Un percorso fisico che si fa emblema di quello psicologico: malgrado tutto, infatti, le due finiscono per ritornare insieme e vicine, ricompattandosi in un’unica persona finalmente libera di esprimersi in ogni sua sfaccettatura e contraddizione.

Il video misura le distanze tra Maru e Giorgia, la parte irrazionale della sua personalità. Racconta infatti il regista Edoardo Rubatto. Giorgia è libera di vagabondare e perdersi: è un manichino intrappolato in una condizione surreale, che viaggia senza meta a centinaia di chilometri da casa. Dall’altra parte Maru, che invece non riesce a superare la razionalità dei suoi gesti ordinari. Scena dopo scena, osserviamo la tensione tra due entità ostinate che, nonostante tutto, cercano di ritrovarsi in qualche modo.

In Giorgia, una voce fresca e parole leggere si accompagnano al morbido suono dell’ukulele, da sempre strumento di riferimento di Maru, che però stavolta si arricchisce di sintetizzatori, tastiere e batteria, segnando una svolta nel percorso musicale della giovanissima cantautrice, l’ingresso in un mondo compositivo più complesso e articolato. 

Guarda il video di Giorgia: https://goo.gl/F2zQam

CREDITS VIDEO – Prodotto da SHERPA – Video escursioni nell’altro mondo. Regia di Edoardo Rubatto – d.o.p. / operatore Gianluca Mamino F.I.C.T. Focus puller Gigi Piepoli F.I.C.T. Aiuto operatore Armando S.

Maru, al secolo Maria Barucco, è nata a Siracusa e ha studiato liuteria a Cremona. Scrive canzoni dal 2012 ed ha alle spalle un disco self-titled prodotto in collaborazione con Davide Di Rosolini. Zero Glitter, titolo del nuovo disco di Maru, in uscita a novembre per Bravo Dischi, è un invito ad accettarsi e dichiararsi per quello che si è, senza tanti giri di parole. L’album è stato prodotto da Fabio Grande (Joe Victor, Mai Stato Altrove, Colombre) presso la Sala Tre de Gli Artigiani Studio ed è stato masterizzato da Giovanni Versari.

Fonte: GDG press