Melegnano: Annullata la Fiera del Perdono 2020. Una decisione difficile per l’Amministrazione, ma la salute è prioritaria.

L’Amministrazione Comunale, al termine della Giunta di martedì 10 marzo, ha deciso di annullare la Fiera del Perdono 2020 in programma dal 9 al 13 aprile.

Il Sindaco Rodolfo Bertoli

«Si è trattato di una decisione molto sofferta ma necessaria – commenta ​Rodolfo Bertoli​, Sindaco di Melegnano – presa dopo un incontro, la scorsa settimana, con il Comitato Fiera e dopo un confronto con i responsabili di area del Comune che hanno rappresentato come il personale sia al momento fortemente impegnato a fronteggiare l’emergenza da COVID-19. Inoltre, seppure le disposizioni di legge attuali scadano il prossimo 3 aprile, è inverosimile che pochi giorni dopo la situazione si possa immaginare completamente normalizzata. Abbiamo un sistema sanitario fortemente impegnato a contrastare l’emergenza, colgo l’occasione per ringraziare e dimostrare tutta la nostra riconoscenza a nome dell’intera Comunità, dobbiamo collaborare per evitare occasioni di contagio e l’aggravamento del loro lavoro».

«La Fiera del Perdono è un evento che prevede una notevole affluenza di pubblico e, pertanto, necessita di un piano di emergenza sanitario con presenza di ambulanze e personale sanitario; di un piano di sicurezza con la presenza di forze dell’Ordine statali (Carabinieri e Guardia di Finanza messi a disposizione dalla Prefettura); del rafforzamento della Polizia Locale di Melegnano con agenti della Polizia Locale di Milano» spiega G​ iacinto Parrotta​, Assessore alla Sicurezza.

L’assessore Giacinto Parrotta

«A causa dell’emergenza COVID-19, non è possibile prevedere quali saranno le condizioni che si verificheranno dopo il 3 aprile e nella fase attuale la struttura sanitaria incaricata non è in grado di garantire l’approntamento del piano di emergenza sanitaria e le forze di polizia e la polizia locale di Milano non possono garantire il loro concorso per il gravoso impegno a cui sono sottoposti – prosegue l’Assessore ricordando che – per poter realizzare la Fiera del Perdono, gli uffici comunali necessitano di un tempo di almeno 30 giorni per confermare gli incarichi per permettere alle ditte appaltatrici di potersi organizzare, al fine di garantire l’espletamento dell’incarico ricevuto; inviare ai circa 400 operatori per il commercio su aree pubbliche, e ai circa 100 operatori per il commercio in sede fissa, le autorizzazioni con richiesta di pagamento dell’occupazione di suolo pubblico; organizzare la cerimonia civile, con predisposizione della comunicazione ai premiati; predisporre le pratiche previste dalla legge per quanto riguarda il luna park con trasmissione dei documenti alla Commissione Provinciale di Vigilanza presso la Prefettura».

«Considerati tutti questi aspetti abbiamo preso la decisione, formalizzata con la delibera di Giunta odierna, di annullare la Fiera, cancellazione che risulta avere un precedente storico nel 1817 per un’epidemia di “Tifo”. Per correttezza abbiamo inviato in anticipo la comunicazione ai componenti del Comitato Fiera chiedendo il massimo riserbo, spiace che sia stato disatteso: auspichiamo in futuro una maggiore collaborazione» conclude il Sindaco.

Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Melegnano – Serena Cominetti