“Fuoricampo”. Opera prima corale firmata dal collettivo MELKANAA

«Una squadra di calcio composta da rifugiati e richiedenti asilo partecipa al campionato di terza categoria ma viene esclusa dalla classifica: quasi tutti i componenti sono sprovvisti dei documenti richiesti dalla Federazione per poter concorrere al titolo, e il sogno resta vano. Sospesi tra passione per il calcio, malaburocrazia e incomunicabilità, i giocatori della Liberi Nantes Football Club incarnano l’annosa e quantomai attuale problematica dell’accoglienza in Italia. “Fuoricampo” è il racconto di storie in bilico tra ferite passate, tempo sospeso e futuro incerto».

Nato durante la prima edizione del Master in Cinema del Reale, organizzato dall’Università degli Studi Roma Tre, “Fuoricampo” è un’opera prima corale firmata dal collettivo MELKANAA, composto da tredici giovani autori provenienti da diversi ambiti artistici e accademici.

Il documentario racconta la storia della Liberi Nantes Football Club, squadra di calcio composta da rifugiati e richiedenti asilo che partecipa al campionato di terza categoria senza poter concorrere al titolo. Alla maggior parte dei giocatori, infatti, mancano ancora i documenti richiesti dalla Federazione per poter competere a pieno titolo. L’esclusione della squadra dalla classifica riflette l’impossibilità dei migranti di mettersi in gioco in un paese straniero: quella in cui vivono i protagonisti è un’esistenza sospesa, fatta di lavori occasionali, amicizie nate nel bisogno, luoghi asettici e paradossali labirinti di burocrazia; un quotidiano sempre più spaccato fra realtà e aspettativa, in cui le istituzioni solidali e assistenzialiste hanno un ruolo importante, ma con le quali resta un forte divario di incomunicabilità. Il campo di calcio è il pretesto per addentrarci nella pluralità delle vite che lo calcano, la squadra, come unico elemento di aggregazione, è il punto di partenza dal quale seguire le storie di questi giovani protagonisti, sullo sfondo della calda estate romana del 2016.“Fuoricampo” è il racconto di storie in bilico tra ferite passate, tempo sospeso e futuro incerto. La pluralità dei punti di vista, racchiusi nel collettivo MELKANAA, definisce lo stile e l’approccio del progetto, e ne fa il suo punto di forza.

Prodotto da CPA. Centro Produzione Audiovisivi – Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo – Università degli Studi di Roma Tre con il patrocinio di AAMOD – Archivio Audiovisivo Movimento Operaio e Democratico, Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani, CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia, “Fuoricampo” esce nelle sale giovedì 18 ottobre distribuito da Distribuzione Indipendente.

Fonte: Ufficio Stampa – Distribuzione Indipendente