Melegnano: La FIAB ha un nuovo direttivo e un nuovo presidente. Volti nuovi e idee innovative.

Il gruppo direttivo della FIAB Melegnano

Durante l’assemblea annuale dei soci FIAB Melegnano, il 2 febbraio 2020 si è illustrato il programma di attività per l’anno in corso, ricordando i numerosi obbiettivi raggiunti in questi anni grazie al lavoro dell’associazione: dalla creazione di servizi di pedibus e bicibus a Riozzo, Cerro al Lambro e Melegnano, alle sperimentazioni di pedonalità di piazze e vie, solo per citare alcune iniziative.

L’assemblea 2020, inoltre, è stata elettiva per rinnovare, come previsto dallo statuto, le cariche associative: direttivo, presidente, tesoriere.
Il gruppo del direttivo indicato dall’assemblea è composto da, in ordine alfabetico: Amedali Daniela, Ballati Luciana, Corti Giulia, Monterisi Silvio, Negri Marinella, Pagliaccio Giulietta, Pedrinelli Andrea, Scida Maria, Segalini Diego e Vighi Rosanna: le new entry Corti, Pedrinelli e Segalini sono soci che hanno dato vita, insieme ad altri, ad un bel gruppo di giovani in bicicletta, denominato FIAB Melegnano 2 G, cioè seconda generazione.

Diego Segalini (il primo a sinistra nella foto)

Durante la prima riunione del direttivo di lunedì 10 febbraio è stato indicato come presidente Diego Segalini, vicepresidente Giulietta Pagliaccio, tesoriera Maria Scida, segretaria Rosanna Vighi e responsabile del tesseramento Daniela Amedali.

“Vivo ogni giorno la bicicletta, tra Milano e Melegnano, e sono testimone di tutti i vantaggi questa scelta, tutta di cuore, mi ha portato. – dichiara il neo eletto presidente Segalini – Insieme agli amici e soci di FIAB quest’anno daremo vita a numerose iniziative per coinvolgere le persone a godere nuovamente degli spazi urbani comuni,  per stare in mezzo alla natura e per conoscere nuovi luoghi, attraverso un turismo alternativo, molto più sostenibile e che permette di godersi ogni momento libero, a partire dal viaggio. –  e infine conclude – I partecipanti agli eventi locali si renderanno conto che questo non è solo un dovere nei confronti delle prossime generazioni, ma è anche un vantaggio per loro stessi.”

Durante la prima riunione del direttivo sono emerse nuove proposte di iniziative per la città per dare alle persone la possibilità di “provare” un nuovo modello di mobilità attraverso l’uso della bicicletta.
I primi impegni sono già in calendario: lunedì 17 febbraio a San Donato Milanese per la formalizzazione del progetto “Bici marca, bici salvata”, con la consegna alle associazioni della punzonatrice per marchiare le biciclette; sabato 21 marzo la festa di primavera con le associazioni sulla Piazza delle Associazioni e il 22 marzo 2 appuntamenti, uno con le famiglie di Cerro al Lambro e Riozzo lungo i percorsi del pedibus e bicibus, e l’altro per la Giornata del FAI.

Fonte: FIAB – Melegnano