Pergola (PU): “Nel cuore delle Marche”. Il cuore dell’arte per i Comuni delle Marche.

Se qualcosa appartiene allo spazio dell’arte è la libertà del dono. Un dono come gesto di un legame e di una comunità che si unisce nella relazionalità, nell’impegno sociale, in una pratica che significa apertura all’altro. Oggi più che mai, in questo particolare momento, assurdo e indecifrabile, dove a unirci è il dolore, abbiamo bisogno di uscire da noi stessi per stendere le braccia verso chi, adesso, deve ricevere senza nulla in cambio.

ANCI MARCHE, nella consapevolezza della gravità in cui versa l’intero Paese e in quella che vede il proprio territorio, la Regione Marche, lacerata nel profondo a seguito dell’emergenza Covid-19, lancia la raccolta fondi NEL CUORE DELLE MARCHE alla quale si aggiunge IL CUORE DELL’ARTE PER I COMUNI DELLE MARCHE, da un’idea di Casa Sponge di Pergola (PU), a favore delle famiglie che oggi si trovano in uno stato improvviso d’indigenza dei Comuni delle Marche.

Cosa può fare l’arte? Può donarsi. Può essere solidale e stringersi intorno a questo principio per un welfare regionale diffuso. Può, con la propria bellezza e un piccolo gesto, sostenere concretamente quelle famiglie e quelle persone che oggi hanno bisogno di beni di prima necessità.

Sono 32 gli artisti, di origini marchigiane o legati al territorio per lavoro o per affetto, ad unirsi alla chiamata di Casa Sponge. Con grande generosità Gianluigi Antonelli, Marco Bacoli, Angelo Bellobono, Daniele Bordoni, Luca Caimmi, Alessandra Carosi, Mario Consiglio, Matteo Costanzo, Fabrizio Cotognini, Annaclara Di Biase, Rocco Dubbini, Eva Frapiccini, Giovanni Gaggia, Alessandro Giampaoli, Renzo Marasca, Maria Carla Mattii, Nevio Mengacci, Maurizio Mercuri, Aischa Gianna Müller, Andrea Nacciarriti, Marta Palmieri, Enrico Pierotti, Filippo Riniolo, Chris Rocchegiani, Michele Alberto Sereni, Ivana Spinelli, Mona Lisa Tina, Cosimo Veneziano, Ricardo Aleador Venturi, Roberto Coda Zabetta, Davide Mancini Zanchi, Claudio Zorzi nel mettere a disposizione una propria opera, chiedono a gran voce, a collezionisti, amici e amatori dell’arte, a tutte quelle persone che oggi si trovano in una posizione economica non svantaggiata, di abbracciare con slancio l’arte, nell’ottica di un dono reciproco e di uno scambio, cui oggi corrisponde la consapevolezza di avere concretamente aiutato i propri vicini.

Le opere, che dall’inizio della raccolta fondi saranno progressivamente visibili sul sito di Casa Sponge (www.spongeartecontemporanea.net) sono disponibili a partire da una base di prezzo simbolica di Euro 250,00, cifra minima richiesta per la donazione che, a discrezione dell’interessato, può essere incrementata. Per partecipare alla raccolta fondi è necessario inviare una mail all’indirizzo (ilcuoredellarteperancimarche@gmail.com) attenendosi alle specifiche indicate nel REGOLAMENTO riportato sul sito di Casa Sponge.

Le donazioni sono raccolte da ANCI MARCHE e assegnate ai Comuni della Regione Marche in quota parte e indi dai Comuni distribuiti alle famiglie bisognose su indicazione di CARITAS MARCHE, secondo i medesimi criteri ministeriali adottati per la distribuzione delle provvidenze per i medesimi fini assegnate dallo Stato italiano nell’emergenza Covid-19. Le donazioni raccolte si integrano ai fondi destinati per l’acquisto di integrativi di quelli stanziati dal Governo.

“Relazionarci è la nostra pratica e donare il nostro pane”. Casa Sponge, nata nel 2008 a Mezzanotte di Pergola (PU), casale sulle colline marchigiane, nel cuore della provincia marchigiana, e abitazione dell’artista Giovanni Gaggia, rappresenta il primo dono di un’iniziale piccola comunità dell’arte verso il proprio territorio e non solo. Nella specifica scelta di restare in provincia, nel corso di oltre dieci anni di attività e con la direzione artistica dello stesso Giovanni Gaggia, Casa Sponge ha visto l’avvicendarsi di artisti, curatori, critici o anche semplicemente amici dell’arte che, nell’ottica dello scambio e dell’incontro, spesso sovrapponendo le proprie idee in una virtuosa inversione dei ruoli, hanno dato vita a progettualità inconsuete proponendo ai propri visitatori modalità di fruizione dell’arte più intime e partecipate. Casa Sponge è un luogo di accoglienza, un rifugio di artisti, un collettore di idee, un laboratorio del benessere, un centro d’arte. Vicepresidente onorario dell’associazione è Davide Quadrio, fondatore di Arthub Asia, e membri del direttivo sono Stefano Verri, Milena Becci, Daniela Eusepi, Mattia Galantini e Alessandro Giampaoli.