Melegnano: la FIAB chiede al sindaco di ripensare la mobilità quotidiana in città già a partire dalla Fase 2

In vista della Fase 2, che dovrebbe preparare un ritorno alla “vita normale” dopo l’emergenza più grave affrontata dopo la Seconda Guerra Mondiale, la FIAB Melegnano chiede all’Amministrazione comunale l’apertura di un tavolo di lavoro sul tema ambientale con le associazioni del territorio.

La lettera, che pubblichiamo di seguito, affronta il tema della mobilità, che dev’essere ripensata e riorganizzata sulla scorta di un nuovo paradigma che vede le esigenze di spostamento doversi conciliare con il problema della tutela ambientale e le limitazioni imposte dalla “distanza sociale” per contrastare la diffusione del Covid 19. Il tavolo di lavoro richiesto all’Amministrazione cittadina per discutere il come, avanzando già delle proposte di semplice e rapida attuazione.

___________________________________________________________________________________________

page1image22699120

Melegnano, 21 aprile 2020 Egregio Signor Sindaco,

OGGETTO: PROPOSTE PER FASE 2 POST PANDEMIA

Innanzi tutto voglio ringraziare, a nome di tutta FIAB Melegnano che rappresento, lei e la sua amministrazione per l’immenso lavoro che state facendo per affrontare la peggiore delle emergenze che ha travolto la nostra società dai tempi dell’ultima guerra.
Come voi, auspichiamo che si possa uscire presto da questo limbo in cui siamo costretti da mesi e poter tornare a lavorare, studiare, muoverci e, in poche parole, far vivere la nostra città.

A poche settimane dal 3 maggio, data in cui capiremo come potremo ricominciare una vita “normale”, siamo molto preoccupati per quello che potrebbe accadere nelle nostre città a causa di nuove regole che s’imporranno per la mobilità delle persone: nuove misure per il trasporto pubblico locale, con accessi contingentati per rispettare il distanziamento sociale, indurranno molti alla scelta dell’auto privata causando enormi problemi di congestione delle nostre strade ma anche a spese importanti su bilanci familiari già fortemente compromessi da questa epidemia.

Come FIAB Nazionale, insieme a numerose altre associazioni, abbiamo inviato un documento al Governo Conte, al Presidente ANCI oltre ad altri, con alcune proposte per garantire forme di mobilità alternativa all’auto e affrontare il tema della mobilità quotidiana con una visione nuova e meno impattante sulle nostre città.
Nell’invitarla a prendere visione delle proposte fatte al Governo che può trovare qui http://fiab- onlus.it/bici/notizie/notizie-varie/news-varie/item/2294-la-mobilita-dopo-l-emergenza-sette-proposte-per-cambiare-le- citta.html, auspichiamo che anche sul nostro territorio si possa affrontare la Fase 2 con una nuova visione delle città, più attenta alle tematiche ambientali, la vivibilità, la salute e il benessere delle persone di ogni età, non disgiunte da un rilancio dell’economia locale.

Con questa lunga premessa ci permettiamo di inviare queste proposte che ci auguriamo vogliate accogliere:

– l’istituzione di un tavolo di lavoro sul tema ambiente, economia locale e mobilità. Del tavolo dovrebbero far parte anche associazioni come la nostra, dove confrontarsi per progettare un nuovo modo di vivere la città;
– interventi semplici, con costi contenuti, per facilitare l’utilizzo della bicicletta soprattutto per la popolazione scolastica e per il bike2work (https://www.bikeitalia.it/wp-content/uploads/2020/04/RME-Piano-di-azione- mobilit%C3%A0-urbana-post-covid.pdf);

–  incentivi per l’utilizzo della bicicletta per il bike2work attraverso contributi di vario genere;
– l’attivazione di una sinergia con i comuni limitrofi, come per il servizio navetta, finalizzata ad incentivare l’utilizzo di una mobilità dolce per i piccoli spostamenti.

Riteniamo che il blocco causato da questo difficile periodo sia un’occasione irripetibile per cambiare le cose e siamo certi che non se la lascerà sfuggire. Sono a sua disposizione qualora volesse approfondire le tematiche di cui sopra.

Fiducioso in Suo cortese riscontro le auguro buon lavoro a nome di tutta FIAB Melegnano e la saluto cordialmente.

Diego Segalini
Presidente FIAB Melegnano

___________________________________________________________________________________________

Fonte: FIAB Melegnano