San Giuliano Milanese: il Comune introduce esenzioni per il Cosap in aiuto delle attività di commercianti e ambulanti.

San Giuliano Milanese (immagine di repertorio)

L’Amministrazione cittadina cerca di sostenere le attività economiche legate al commercio nella difficile fase della ripartenza, nella quale si dovranno fare i conti con la pandemia ancora in corso e la crisi che ha colpito tutte le categorie produttive.

 

La Giunta Comunale, in questo particolare contesto economico di difficoltà, ha approvato un ulteriore provvedimento (Del. G.C. 97 del 19.05.2020) al fine di sostenere le attività commerciali e gli ambulanti.

San Giuliano – il mercato del sabato in una immegine di repertorio

L’Amministrazione sangiulianese ha deciso infatti di intervenire anche sul Cosap (Canone per l’Occupazione del Suolo Pubblico): per le attività commerciali di vicinato che possiedono strutture amovibili all’esterno dell’esercizio (es. tavoli, sedie, ombrelloni), il pagamento del canone è sospeso fino al 31 ottobre 2020. Dal 12 marzo scorso e fino al 31 ottobre è sospeso il pagamento anche per gli operatori ambulanti dei mercati.

“Il provvedimento deliberato – ha dichiarato il Sindaco, Marco Segala – è un ulteriore segnale dell’attenzione che riserviamo al commercio locale, in seria difficoltà a causa delle prolungate chiusure per l’emergenza Covid-19. Per tale ragione e già prima delle ipotesi di agevolazioni pensate dal Governo, avevamo studiato l’attuazione di queste misure a sostegno del rilancio del tessuto economico e produttivo in generale. E’ importante segnalare, in tema di Cosap, che il rimborso statale ai Comuni è previsto – ad oggi – solo per le agevolazioni in favore delle attività con strutture amovibili, mentre le risorse per sostenere gli ambulanti saranno a totale carico del nostro Ente”.

 

Fonte: Servizio Relazioni esterne – Comune di San Giuliano Milanese