Bologna: “Corti alla finestra”. I cortometraggi sulle mura della città.

Continuano le proiezioni curate da Kinodromo e Ce l’ho Corto Film Festival per Cinema da Casa, l’iniziativa lanciata da Alice nella Città per portare il cinema “sulle” case.

 

Quinto appuntamento con le proiezioni sulle facciate delle case di Bologna a cura di Ce l’ho Corto Film Festival. mercoledì 27 maggio 2020 h. 22 sulla facciata di via Santa Caterina 3, Bologna.

Continuano a Bologna gli appuntamenti di “Corti alla finestra” l”iniziativa curata da Kinodromo e Ce l’ho Corto Film Festival che ogni mercoledì sera alle 22 porta sulle mura della città i cortometraggi che hanno partecipato alla prima edizione di Ce l’ho Corto Film Festival. La rassegna fa parte di “Cinema da Casa” l’iniziativa lanciata in aprile da Alice nella Città per portare il cinema sulle mura delle case in attesa della riapertura delle sale cinematografiche.

Giorno di Gloria di Federico Mottica

Il quinto appuntamento si terrà domani mercoledì 27 maggio alle h. 22 sulla facciata di via Santa Caterina 3. In programma due cortometraggi che indagano le relazioni: Giorno di Gloria del giovanissimo Federico Mottica (Italia, 2019, 13′ 23”) e Oranges cortometraggio che esplora l’universo femminile attraverso lo sguardo della regista brasiliana Lud Mônaco (Francia, 2019, 7′). Entrambi i corti hanno partecipato all’edizione 2019 di Ce l’ho Corto Film Festival, rispettivamente per la sezione Ce l’ho Corto e sezione Internazionale. La selezione di corti, per una durata massima di 20′, è disponibile anche online per coloro che non posso raggiungere il luogo della proiezione.

Oranges di Lud Mônaco

 

 

I Corti in programma:

  • Giorno di Gloria di Federico Mottica (Italia, 2019, 13′ 23”) dalla sezione Ce l’ho Corto 2019. Marcello, un giovane impiegato, torna a casa dal lavoro con una ragazza. Tra i due scatta subito una certa intimità, ma Marcello nasconde in casa un terribile segreto.
  • Oranges di Lud Mônaco (Francia, 2019, 7′) dalla sezione Internazionale 2019.
    Una giovane donna si tuffa nei ricordi condivisi con la sua ex ragazza, rievocando immagini e suoni onirici. Mentre scrive della fine della relazione, la rivive intensamente fino a risalire al giorno in cui si sono incontrate. Inaspettatamente, raggiunge una risposta che non stava cercando.

L’Associazione Culturale Kinodromo nasce nel 2012 a Bologna con l’intento di promuovere il cinema indipendente, spontaneo e del territorio, attraverso spazi di visione nuovi, allargati, partecipati, condivisi.

Fonte: Ufficio stampa Kinodromo / Ce l’ho Corto Film Festival