Peschiera Borromeo: l’iniziativa “Carla Bruschi per la Caritas” raccoglie circa 3.600 euro

Ernesto Menni, responsabile cittadino della Caritas di Peschiera Borromeo

 

I fondi saranno destinati a sostegno dell’emergenza economica in seguito al coronavirus.

 

«La situazione economica di molte famiglie a Peschiera Borromeo è al limite della sopravvivenza – spiegava la poliedrica artista Carla Bruschi l’8 maggio -, insieme ai miei amici, abbiamo pensato di lanciare una iniziativa a favore della Caritas locale che tanto fa per le persone in stato di necessità. Prendendo spunto dalla mia opera “L’Italia che piange”, che ho dipinto in un momento dove tutti noi eravamo sull’orlo d un baratro, abbiamo sviluppato una serie limitata di stampe 30 x 42 cm, del mio dipinto. Numerate e autenticate personalmente una a una, e saranno consegnate a chiunque faccia un donazione alla Caritas cittadina».

A distanza di quattro settimane l’iniziativa che ha raccolto un’ampia adesione, volge al termine: «Abbiamo ricevuto donazioni per circa 3.600 euro – spiega Ernesto Menni, responsabile della Caritas cittadina -, questi fondi saranno destinati al persone in stato di necessità a causa del coronavirus. Fino a questo momento il comune di Peschiera Borromeo è riuscito a rispondere a numerose richiesta ma adesso sempre più famiglie si stanno rivolgendo a noi per le urgenze. In particolar modo le richieste economiche sono a sostegno del pagamento degli affitti e delle utenze domestiche. Oltre naturalmente agli alimenti che settimanalmente consegniamo a oltre 90 famiglie. Noi in questo momento vogliamo ringraziare Carla Bruschi e i suoi amici che hanno promosso questa nobile iniziativa, e hanno consentito alla Caritas di aver dei fondi in più per le persone indigenti. Vogliamo ringraziare in particolare, con tanto affetto, le persone che hanno acquistato queste stampe, donando il loro contributo per questo fine. Non pensavamo che questa iniziativa potesse avere una così alta risonanza, perché – conclude il volontario – in questi momenti difficili, scoprire tanta generosità ci ha rincuorato».

Carla Bruschi da parte sua ha voluto ringraziare per la preziosa collaborazione gli amici dell’Associazione Culturale Variazioni, Giulio, Fabrice, Eleonora; gli amici negozianti di Peschiera Borromeo Patrizia Infantino della Cartoleria 2 Giugno, Silvia Brizzi del Colorificio Ellebi; tutti gli amici e conoscenti che hanno raccolto l’appello solidale: «In questi giorni – illustra Carla Bruschi – stiamo spedendo le stampe ai tanti amici in tutta Italia che hanno volu sostenere la nostra iniziativa anche a distanza».

Fonte: Ufficio Stampa Carla Bruschi Art – Giulio Carnevale Bonino