Bologna: il MAST ha riaperto la doppia mostra fotografica “UNIFORM INTO THE WORK/OUT OF THE WORK”.

La divisa di lavoro nelle oltre 600 immagini di 44 grandi fotografi internazionali, nella mostra visitabile gratuitamente fino a settembre.

 

Oltre 600 scatti di grandi fotografi internazionali mostrano le molteplici tipologie di abbigliamento indossate dai lavoratori in contesti storici, sociali e professionali differenti.

Il progetto espositivo comprende una mostra collettiva sulle divise da lavoro nelle immagini di 44 fotografi e una esposizione monografica di Walead Beshty, che raccoglie centinaia di ritratti di addetti ai lavori del mondo dell’arte incontrati dall’artista per i quali l’abbigliamento professionale è segno distintivo, una sorta di tacito codice dell’anti-uniforme.

Bratkov Sergey

In mostra è possibile scoprire i contenuti extra di alcuni artisti di UNIFORM su tablet a disposizione lungo il percorso. La programmazione degli eventi e le attività di workshop sono temporaneamente sospese.

La Fondazione MAST ha messo a punto misure specifiche per il contenimento del virus COVID-19 con l’obiettivo di preservare la salute dei visitatori, del personale e garantire un’esperienza di visita piacevole e rilassante.

L’accesso alle aree espositive è contingentato e solo su prenotazione per gruppi di massimo 6 persone accompagnate da un mediatore culturale in una visita secondo percorsi stabiliti.
Per prenotare scrivere a: gallery@fondazionemast.org oppure telefonare al numero 345 9317653.
Per approfondire tutte le informazioni utili a pianificare la visita:https://www.mast.org/visita-in-sicurezza.

La mostra rimane aperta da martedì a domenica dalle ore 10 alle ore 19., con ingresso gratuito solo su prenotazione.

Maggiori approfondimenti sulla mostra interrotta a causa del Coronavirus, e adesso di nuovo fruibile, nel nostro articolo del 27 gennaio 2020 (n. 58 di Farecultura).

Fonte: Ufficio stampa Lucia Crespi