Cortina d’Ampezzo (BL): gli eventi più attesi dell’estate in centro all’Hotel de la Poste.

Nell’hotel più antico di Cortina arriva un agosto ricco di proposte che spaziano tra degustazioni di vino, eventi artistici e talk con personalità del mondo dello spettacolo, dello sport e del made in Italy.

 

In programma un calendario studiato per coinvolgere i clienti e la comunità ampezzana in tutta sicurezza grazie agli ampi spazi a disposizione dell’hotel. Weekend tematici dedicati al food&wine con l’apertura di Calici di Stelle a Cortina, al sodalizio tra Milano e Cortina in vista delle Olimpiadi del 2026 con la presentazione della nuova rivista Milano-Cortina e all’arte con il progetto solidale “10 artisti 100 mascherine 1000 bambini”. Tra gli ospiti Paolo Guzzanti e Tomaso Trussardi.

L’Hotel de la Poste di Cortina ritorna alla sua antica vocazione, quella di essere un crocevia di storie, con un agosto ricco di eventi: nel post-Covid il “Posta” propone un calendario di appuntamenti in programma nei fine settimana di agosto per coinvolgere gli ospiti dell’hotel e la comunità ampezzana in tutta sicurezza.

«Anche se quest’anno la stagione è partita in ritardo – afferma il General Manager del de la Poste Gherardo Manaigo – siamo orgogliosi di aver dato vita a un calendario di eventi così ampio e completo, in grado di coinvolgere sia i clienti appassionati di food&wine, sia gli sportivi e gli amanti dell’arte. La priorità resta sempre la salute dei nostri clienti, e siamo felici di poter contare su ampi spazi che garantiscono il distanziamento. Il nostro obiettivo è portare all’Hotel de la Poste le eccellenze italiane e raccontare i virtuosi progetti locali, in una sinergia che sarà fondamentale nei prossimi anni, in vista dei grandi eventi che attendono Cortina come i Mondiali di Sci 2021 e le Olimpiadi del 2026»

La sicurezza sarà garantita grazie ai grandi spazi che l’hotel è in grado di offrire agli ospiti: il Salon Dolomieu, il più spettacolare di tutto l’hotel, e l’ampia terrazza che affaccia su Corso Italia, in pieno centro a Cortina.

L’ingresso dell’Hotel de la Poste

Sabato 8 agosto – WEEKEND CALICI DI STELLE

Agosto si apre con un grande weekend dedicato al food&wine: sabato 8 agosto, nel plateatico del Posta, si terrà l’ottava edizione di Calici di Stelle a Cortina, l’appuntamento fra i più attesi della stagione estiva che unisce al piacere di un calice di ottimo vino il gusto di un tipico piatto ampezzano. L’Hotel de la Poste, in linea con il claim di Calici di Stelle di quest’anno “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, attende la notte dedicata agli astri con una serie di eventi.

Alle 16.30 andrà in scena “Italian Mirabilia: lifestyle, enogastronomia e ospitalità nel viaggio della ripartenza del Bel Paese”. L’evento vedrà la partecipazione di esperti di enogastronomia e rappresentanti di eccellenze nel campo del lifestyle e della produzione vinicola, che si confronteranno su connessioni e visioni comuni per la ripartenza del nostro paese: Filippo Polidori, Food Guru, CEO Polidori&Partners, Tomaso Trussardi, presidente Gruppo Trussardi, esperto di Italian Lifestyle, Roberta Garibaldi, esperta di turismo enogastronomico, enoturismo e cultura, docente all’Università degli Studi di Bergamo e Sandro Boscaini, Mister Amarone, presidente di Agricola Masi presente a Cortina con il progetto Masi Wine Bar “Al Druscié”, a quota 1.778 metri.

Alle 17.30 ci sarà il taglio del nastro per Calici di Stelle a Cortina d’Ampezzo 2020, in programma fino alle 21.00 con un grande banco d’assaggio in cui si potranno degustare in tutta sicurezza i vini dei produttori partecipanti ma anche i cibi tipici ampezzani, abbinati per l’occasione (degustazione: sacca porta calice più calice per fare tutte le degustazioni e piattino degustazione abbinato € 25.00, per informazioni sull’evento: Maria Botter, +39 347 4447717, info@veneziaeventi.com

www.veneziaeventi.com). L’evento è organizzato dal Movimento Turismo del Vino, Città del Vino e Veneziaeventi e come ogni anno presenta un programma degno di nota per i winelovers e per i turisti che vogliono vivere una giornata all’insegna del gusto per l’eccellenza.

Alle 21.00, infine, nella stupenda sala del ristorante dell’Hotel de la Poste, si terrà la Cena di Calici di Stelle con i produttori, aperta al pubblico su prenotazione (€ 60 a persona, prenotazioni allo 04364271 o via mail eventi@delaposte.it).

Venerdì 14 e sabato 15 agosto – WEEKEND ARTE

Il weekend del 14-16 agosto è invece dedicato all’arte e si aprirà venerdì 14 agosto con il talk in cui la curatrice d’arte Simona Gavioli, ideatrice di BOOMing Contemporary Art, intervisterà Paolo Guzzanti, politico, giornalista e saggista, per proseguire con la festa più glamour di Cortina: la Cena di Ferragosto all’Hotel de la Poste, aperta al pubblico su prenotazione (€ 70 a persona, prenotazioni allo 04364271 o via mail eventi@delaposte.it).

Sabato 15 agosto continueranno i talk artistici di Simona Gavioli, che dialogherà con i curatori di “10 artisti 100 mascherine 1000 bambini” Mauro Casotto e Paolo Brinis, giornalista Mediaset: il progetto artistico e solidale è stato ideato da Ars Now Magazine a supporto della Onlus padovana “Amici di Adamitullo” e prevede la realizzazione da parte di 10 artisti (Arthur Duff, Francesco Candeloro, Nelio Sonego, Paolo Ceribelli, Antonio Riello, Manuela Bedeschi, Donata Lazzarini, Laura Stefani, Alessandro Borgonovo e Paolo De Cuarto) di 100 mascherine uniche e diverse, utili anche senza indossarle perché diventano una piccola grande tela bianca sulla quale dipingere ed esprimere solidarietà.

Per l’occasione sarà presentata anche la mascherina realizzata dall’artista Paolo de Cuarto con logo artistico dell’Hotel de la Poste. Saranno vendute all’asta 2 mascherine per ogni artista, grazie alla collaborazione con Finarte, casa d’aste di Milano, leader nel settore del mercato dell’arte e tra le principali realtà nazionali.

A seguire, si terrà la cena di beneficenza “Pinacoteca della quarantena – Catalogo solidale”, il progetto nato durante il periodo del lockdown, con il quale si sono invitati tanti “art lovers” a ricreare, stando in casa, un’opera d’arte con oggetti o persone.

Le iniziative – il progetto delle mascherine artistiche e la Pinacoteca della quarantena – vedono il coinvolgimento dell’associazione culturale padovana Arsnow-Seragiotto che ha contribuito alla creazione di un Catalogo Solidale con le immagini prodotte, una fotografia della quarantena che è in grado di raccontare le emozioni degli artisti e di fare del bene.

I ricavati dell’asta di beneficienza e del Catalogo, offerto agli ospiti nel pacchetto-cena, e dell’asta di beneficienza saranno infatti devoluti all’associazione Amici di Adamitullo che garantisce le attività scolastiche ed educative di circa mille bambini e adolescenti etiopi, frequentanti la Missione salesiana di Adamitullo, piccolo villaggio a tre ore di auto dalla capitale Addis Abeba.

La cena è aperta al pubblico su prenotazione (€ 70 a persona, prenotazioni allo 04364271 o via mail eventi@delaposte.it)

Domenica 23 agosto – WEEKEND MILANO-CORTINA

Nei prossimi sei anni Cortina sarà chiamata a un grande impegno, quello di accogliere le Olimpiadi che nel 2026 la vedranno protagonista sulla scena mondiale insieme a Milano.

Domenica 23 agosto alle 18.30 si terrà la presentazione di Milano – Cortina, la rivista edita da Gruppo Editoriale e DOC-COM, un magazine in italiano e in inglese per narrare in maniera inedita i luoghi che ospiteranno le Olimpiadi invernali del 2026, raccontati attraverso le voci di protagonisti illustri come Matteo Marzotto, Alessandro Benetton, il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina, il conduttore di Petrolio Duilio Giammaria, la fotoreporter Elisabetta Illy.

A seguire, per suggellare l’amicizia tra Milano e Cortina, sarà presentato un drink speciale ideato per l’occasione. L’Hotel de la Poste, grazie alla collaborazione del leggendario barista Antonio di Franco, da 56 anni e 108 stagioni dietro al bancone del Bar Grill, ha dato vita al cocktail A.MI.CO per celebrare il sodalizio tra le due località: «Il nuovo cocktail dedicato alle Olimpiadi Milano-Cortina – racconta Antonio di Franco – si chiama A.MI.CO perché oltre alle sigle delle due città, “amiche” nell’accogliere il più grande degli eventi sportivi, il termine ricorda il motivo per cui ci si reca al bar: l’amicizia e la voglia di convivialità. Inoltre tutti vogliono un amico dietro al bancone»

L’Hotel de la Poste non è solo un albergo, è un salotto con vista sulle Dolomiti, dove per secoli si sono incontrati re e regine, grandi personaggi della storia, scrittori e artisti da tutto il mondo. È la sintesi di ciò che Cortina rappresenta: eleganza, solida tradizione, autenticità. E ovviamente è un avamposto ai piedi di leggendarie montagne patrimonio UNESCO. Tutto intorno troviamo grandi spazi aperti, aria pura, vette da scoprire a piedi o in mountain bike.

L’albergo esiste fin dal 1804, anno della prima licenza – rilasciata a Silvestro Manaigo, il capostipite – ed è oggi il più antico hotel di Cortina. Sette generazioni di albergatori dopo, la staffetta prosegue con Gherardo e la cugina Michela.
Gli ospiti vengono accolti in ambienti ampi, in suite di dimensioni confortevoli, in sale riorganizzate per venire incontro alle nuove norme relative al distanziamento come il Salon Dolomieu e la Ville Venete Lounge Bar. Questo storico 4 stelle risponde così alla sua vocazione primaria, quella di essere un crocevia di storie in pieno centro. La sua porta è stata varcata da ogni celebrità che ha messo piede a Cortina. Tra i suoi più affezionati frequentatori storici, personalità del calibro di Hemingway, Liz Taylor, i Krupp, i reali di Svezia e tanti artisti che hanno lasciato un numero considerevole di opere d’arte al Museo Rimoldi di Cortina. Anche oggi l’hotel è il luogo dove ci si incontra e si respira pienamente l’atmosfera autentica della località

Fonte: Ufficio Stampa DOC-COM