San Donato Milanese: la città vuole candidarsi nell’organizzazione dei giochi olimpici invernali del 2026, ma gli ambientalisti non ci stanno.

San Donato Milanese: uno scorcio dell'area agricola di San Francesco

In prospettiva un impianto di 300.000 mq nella zona di San Francesco comprendente un’arena da 18.000 posti, un parcheggio da 5.000 posti, una piscina, palestre e campi da tennis. 

 

Siamo alla fine dilLuglio quando l’Osservatorio permanente contro il consumo di suolo e per la tutela del paesaggio lancia un allarme ambientale. L’annuncio del sindaco di San Donato Milanese di  volere candidare il Comune nell’organizzazione delle olimpiadi invernali 2026, suscita la ferma reazione dell’Osservatorio per i 300.000 metri quadrati di terreno che, sottratto all’attività agricola tutt’ora in corso, sarebbe destinatario di una colata di cemento che coprirebbe una superficie di terreno fertile pari all’ampiezza di circa 40 campi da calcio.
Ovvia l’alzata di scudi degli ambientalisti.

Di seguito il comunicato dell’Osservatorio.