Calvi dell’Umbria(TR): Il Calvi Festival omaggia ENNIO MORRICONE con lo spettacolo di Stefano Reali “Il racconto di un mito”.

I Giardini del Monastero - Calvi dell'umbria (Terni)

Attraverso i racconti di Stefano Reali, amico del geniale artista, il pubblico
si addentra nel percorso musicale delle celebri composizioni.

Il Calvi Festival , per la sezione Musica, propone un doveroso omaggio al Premio Oscar Ennio Morricone. Sarà il regista Stefano Reali, amico del geniale artista, che attraverso i suoi racconti ed aneddoti farà addentrare il pubblico nel percorso musicale delle celebri composizione del maestro. Lo spettacolo “Ennio Morricone. Il racconto di un Mito” vedrà sul palco Flavia Astolfi (voce), Stefano Reali (piano e voce narrante), Stefano Nunzi (contrabbasso), Andrea Nunzi (percussioni), Gianni Oddi (sax e clarinetto).

 “Questo spettacolo – concerto vuole essere un viaggio tra i songs più famosi di questo Maestro della musica contemporanea recentemente scomparso, che ha lavorato in campi, culture, e continenti diversi, ma in realtà è stato reso celebre a causa dell’irripetibile risultato popolare ottenuto, e che sembra perdurare nel tempo, senza mai passare “di moda”. I songs nati come temi di colonne sonore hanno raggiunto un obbiettivo tanto simile quanto raro, nella storia della musica: chiunque al mondo li ascolti, anche solo per poche battute, li riconosce immediatamente, riassaporando quella gioia che solo un autentico evergreen ti trasmette, sin dalla prima volta che lo si sente, e che così lo consegna all’immortalità. Alcune sue canzoni, come “Metti una sera a cena”, e “C’era una volta il West”, sono considerate già da almeno mezzo secolo come dei classici senza tempo, e sembrano avere lo stesso tipo di gradimento istantaneo, universale, in grado di abbattere ogni barriera, anche linguistica…”. 

Lo spettacolo si svolgerà sabato 29 agosto alle ore 21,15 nel Giardino del Monastero, nel rispetto delle vigenti regole di sicurezza anti-covid-19 perciò il numero di presenze fisiche sarà limitato e l’accesso sarà consentito soltanto previa prenotazione. 

Fonte: Ufficio Stampa Calvi Festival 2020