Monte Vidon Corrado (FM): presentazione del saggio “Studiolo” di Giorgio Agamben.

La presentazione in occasione della mostra “La regione delle madri – I paesaggi di Osvaldo Licini”. Dialoga con l’autore Nunzio Giustozzi.

Sabato 12 settembre, in piazza della Vittoria a Monte Vidon Corrado, prende il via il programma di iniziative collaterali organizzate dal Comune e dal Centro Studi Licini, in occasione della mostra “La regione delle Madri. I paesaggi di Osvaldo Licini”, curata da Daniela Simone e in corso fino all’8 dicembre 2020 nel Centro Studi e nella Casa Museo intitolati all’artista. Ad inaugurare questi appuntamenti, alle ore 18.30 nel cuore del borgo natale del pittore, una presenza d’eccezione: Giorgio Agamben.

Anche il filosofo, uno dei massimi dei nostri giorni, è rimasto colpito dalla potenza dell’Angelo ribelle e ne traccerà l’anatomia ripercorrendo le pagine che ha dedicato alla creatura liciniana nel suo ultimo libro intitolato Studiolo, edito da Einaudi nel 2019. Quello su Licini fa parte di una serie di commenti a dipinti decisivi di una sua ricca e varia galleria ideale, descritti con una scrittura ispirata che rivela devozione al dettaglio e alla critica filologica per scoprire significati sottesi ma essenzialmente utili a instaurare un confronto, per circostanziarne il rapporto con il pensiero filosofico. Nell’odierno pullulare esorbitante di immagini disponibili assistiamo a un singolare deperimento della pittura: proprio perché l’immagine dipinta non può essere padroneggiata, perché vive “a una certa distanza”, Agamben in questo saggio ha restituito alla pittura la sua sacralità, la sua eternità. E capiamo perché le opere d’arte di ogni tempo continuino ad essere dirette proprio a noi, qui e ora.

A presentare il volume e a dialogare con l’autore sarà lo storico dell’arte Nunzio Giustozzi. In ottemperanza alle norme restrittive anti Covid-19, l’evento in presenza sarà a numero chiuso e occorre prenotarsi chiamando il +39 334 9276790. L’incontro potrà essere seguito anche in diretta streaming sulla pagina Facebook del Cemtro Studi e Casa Museo Osvaldo Licini.

Fonte: Ufficio stampa mostra – Davis & Co.