Milano: Eventi per bambini. L’incanto della natura 
nello spettacolo “E il bruco volò” allo Spazio Teatro 89.

Il terzo appuntamento della rassegna per l’infanzia organizzata dall’auditorium di via Fratelli Zoia 89 è un delicato spettacolo, adatto ai bambini dai 18 ai 36 mesi di età, che trasporterà i più piccoli nel meraviglioso mondo della natura.

l nuovo appuntamento della rassegna per l’infanzia “Teatro Piccolissimo… e non solo” organizzata dallo Spazio Teatro 89 di Milano è in programma domenica 25 ottobre (ore 11; ingresso 8 euro): la compagnia Le Rondini porterà in scena “E il bruco volò”, delicato spettacolo senza parole – adatto ai bambini di età compresa fra i 18 e i 36 mesi – in cui la musica e i movimenti sul palcoscenico trasporteranno i più piccoli nel meraviglioso mondo della natura.

Sola, sul palco, Loredana Bugatti, attrice, acrobata, giocoliera e trampoliera dei sogni, costruisce e inventa la sua storia con semplicità, attraverso la musica e la danza. Il protagonista dello spettacolo è un bruco tutto verde, appena uscito dall’uovo. La prima cosa che fa è masticare una grande foglia: mangia senza sosta, dalla mattina alla sera, e quando è sazio si addormenta tra l’erba. Il bruco inizia a sognare e immagina che il cibo mangiato si trasformi in un filo bianco, avvolgendolo come una bianca e soffice coperta. Il bruco dorme a lungo, ma poi sente che qualcosa si sta trasformando: tutto ora è più leggero e, dietro di lui, ali dai mille colori lo invitano a volare. Quando finalmente si sveglia, capisce che il suo sogno è diventato realtà…

Tra le misure anti-Covid adottate, i responsabili dello Spazio Teatro 89 hanno suddiviso la platea dell’auditorium in “bolle”, cioè in spazi riservati con un giusto distanziamento fra una bolla e l’altra. In ognuno di questi spazi possono accedere da due a quattro spettatori (adulti e bambini). Una volta giunti nella propria bolla, gli spettatori dovranno rimanervi per tutta la durata dello spettacolo. Oltre a questi spazi delimitati saranno disponibili, in balconate e in galleria, anche le normali sedute  dove i congiunti potranno sedere vicini.

In attesa dell’inizio dello spettacolo, sono a disposizione dei bambini fogli e matite (sanificati) per disegnare e colorare, ma ci si potrà intrattenere anche con qualche giocattolo portato da casa. Per evitare assembramenti nel foyer, la sala aprirà subito e, una volta ritirati i biglietti, gli spettatori saranno accompagnati ai propri posti dalle maschere dello Spazio Teatro 89.

Fonte. Ufficio stampa Spazio Teatro 89 – Andrea Conta