Musica: i Clever Square pubblicano a sorpresa il nuovo singolo “Little Flaws”.

I Clever Square (ph Davide Luslini)

Little Flaws inaugura un corso del tutto nuovo che verrà sviluppato/svelato nei prossimi mesi.

Uno dei tanti pregi dei Clever Square è quello di seguire con estrema naturalezza la propria ispirazione. Ecco così che la band ravennate di stanza a Bologna pubblica a sorpresa il singolo Little Flaws, su tutte le piattaforme digitali a partire dal 25 ottobre 2020 via Bronson Recordings.

Giacomo D’Attorre, voce e chitarra, oltre che autore del collage scelto come artwork di copertina, illustra la genesi del pezzo: “‘If everything that passed between us existed only as a set of possibilities, my aim should have been to broaden the scope of her speculations about me’, scrive Gerald Murnane in Le pianure, un libro molto affascinante che ho letto qualche mese fa. Little Flaws raccoglie i pensieri che ho fatto su questa riga di testo. Ho composto la canzone tra casa mia e il pub, e mi sembra che siamo riusciti a farla sgocciolare tutta, come se fosse schiuma che cola fuori da un bicchiere di birra appena spillata”.

Registrato da Marco Giudici, Little Flaws inaugura un corso del tutto nuovo che verrà sviluppato/svelato nei prossimi mesi per i Clever Square, completati da Francesco Lima (chitarra), Andrea Ferriani (basso) e Andrea Napolitano (batteria), eppure continua di pari passo a far sembrare semplice ciò che semplice non è affatto: centrare un perfetto mix fuori dal tempo tra indie rock e songwriting melodico.

Il brano rimarca infatti la consapevolezza acquisita nel corso degli ultimi anni, contrassegnati dall’uscita dell’album omonimo che ha rimesso in moto i Clever Square dopo un lungo periodo di stop – stiamo parlando di Clever Square, risalente al 2019, che poteva dirsi il terzo disco uffciale della formazione romagnola, senza contare i primi due lavori autoprodotti e i sei EP che ne completano la produzione – e più di recente del riarrangiamento della vecchia canzone Beautiful Boy. Con il senno di poi, un’evoluzione che dall’approccio lo-fi degli albori è giunta a una forma autorale caratterizzata da grande cura degli intrecci strumentali, sonorità maggiormente calde e un intimismo che a suo modo non rinuncia all’energia, smarcandosi sempre più da limitanti termini di paragone. Little Flaws è molto semplicemente la prima testimonianza dei Clever Square del futuro.

Fonte: Ufficio stampa Digipur