Musica: “Superpop”, un efficace esempio di eclettismo musicale postmoderno di Alberto Bozzoli e Gianni D’Amato.

Anticipato dal cortometraggio pubblicato su Youtube il 9 ottobre scorso, esce oggi – venerdì 16 ottobre – “Superpop”, l’ep d’esordio dell’inedito duo composto da Alberto Bazzoli & Gianni D’Amato.
Guarda il cortometraggio che ha anticipato l’ep.

Alberto Bazzoli & Gianni D’Amato – Superpop

Un primo lavoro discografico composto da due canzoni incorniciate da due brani strumentali: l’illustre e pretenziosa intro “Inno alla Gioia” di Beethoven e l’inedito outro “A.B”. In mezzo figurano i due singoli: “Love me” in cui si parla appunto di amore, un amore che appare su più piani di lettura e che può sembrare banale, frivolo e ripetitivo, ma può essere anche profondo, autentico e mantrico e “Monaco”, un pezzo in tipico stile disco Anni ’70 in cui la lingua (tra il francese e l’inglese) non ha più una sua sintassi.

“Superpop” è un lavoro decisamente controcorrente e fuori dalle mode del momento, in cui l’aspetto visivo e cinematografico ha la stessa importanza e valenza di quello audio.
Il Neoclassicismo, il Barocco, gli Anni ’70, la musica da camera, la disco music, i Beatles, il Pop, il kitsch, l’amore e il sesso, l’ironia a volte sfrontata a volte sottile… tutto questo è “Superpop”.

Fonte: Ufficio stampa Sfera Cubica