Cerro al Lambro (MI): la Scuola Media al 32° Festival internazionale del Cinema giovane a Bellinzona (CH).

Per definizione il cinema è la settima arte, partiamo da questo concetto per comprendere quanto sia ambizioso e importante il progetto elaborato dalla Scuola secondaria di primo grado Aldo Moro di Cerro al Lambro, sede staccata del comprensivo Paolo Frisi di Melegnano, che intende preparare e educare i propri allievi ad essere spettatori consapevoli, futuri cittadini che approcciano i linguaggi della comunicazione con spirito critico. È la preside Giordana Mercuriali ad illustrarne i principali contenuti formativi: – Il cinema come possibilità multidisciplinare: scrittura, arte, musica, linguaggio del corpo, un progetto nel quale l’Istituto ha riservato e investito risorse umane e materiali notevoli –

Laura Salandin, Giordana Mercuriali e Gemma Olivieri

Ad integrazione del percorso didattico, che coinvolge l’intero ciclo scolastico, la partecipazione a Castellinaria, 32° Festival del cinema giovane di Bellinzona, cittadina svizzera patrimonio dell’Unesco. Referente per Castellinaria presso la scuola è Gemma Oliveri, ex docente che presta la sua opera come volontaria, coadiuvata dall’insegnante Laura Salandin; sono loro a spiegarci come la presenza all’evento, iniziata nel 2004, ha portato negli anni 35 ragazzi/e ad essere inseriti nella giuria del concorso. Per l’edizione 2019 a completare l’elenco dei 12 giurati, di cui 9 svizzeri, saranno Chiara Passoni, di Cerro, Wendy Tahiri di Mairano e Camilla Giacon di Riozzo.

Dalle dichiarazioni delle ragazze emerge l’emozione, la curiosità e la possibilità di una esperienza di vita, nella settimana di durata del festival, nelle famiglie della località elvetica, dove saranno ospitate, in una realtà sociale non tanto dissimile ma pur sempre diversa. Per loro un compito che prevede un giudizio, sugli 8 film in concorso, basato sulla discussione, l’approfondimento e il confronto con i coetanei delle scuole svizzere. Il rapporto con la manifestazione svizzera non si esaurisce nei giorni del Festival ma, nel contesto di “Fuori le mura”, prosegue tutto l’anno con la proiezione dei film di Castellinaria a scuola. L’Istituto di Cerro, insieme ad altri istituti di Lecco e di diversi Cantoni, diventa così sede decentrata di questa iniziativa.

Durante il Festival vengono inoltre accompagnate le 4 classi del primo anno ad assistere ad una giornata di proiezione, un viaggio di istruzione che si innesta nel ciclo di formazione del progetto che comprende cineforum, la preparazione diretta di spot e cortometraggi e la partecipazione a concorsi nazionali con eccellenti risultati. Recente, in questo ambito, un premio al corto “La scelta dell’eroe”, con cerimonia nella Sala della Regina a Montecitorio, alla presenza del Presidente della Camera Roberto Fico, al Concorso Nazionale “Immagini per la Terra”, promosso dalla ong Green Cross in collaborazione con Ministero dell’Istruzione ed Enea, sul tema del risparmio energetico.

Autore: Luciano Passoni