Tarquinia (VT): Silvia Celeste Calcagno si aggiudica il Premio “Vasco Palombini 2020”.

Silvia Celeste Calcagno e Alessandra Sileoni - Presidente STAS (ph. Mirko Micozzi)

La vincitrice del secondo Premio Città Di Tarquinia è stata apprezzata per il suo lavoro e per l’impegno nella realizzazione di una installazione site specific in dialogo con la spiritualità del luogo.

È l’artista Silvia Celeste Calcagno la vincitrice del secondo Premio Città Di Tarquinia per la scultura ceramica dedicato a “Vasco Palombini” del valore di € 5.000,00 e indirizzato a eccellenti personalità artistiche nel campo della scultura ceramica, oltre che alla miglior opera fra gli artisti protagonisti della mostra “ITALIA: UNA GENERAZIONE” a cura di Flaminio Gualdoni.

La giuria di qualità composta da: Claudia Casali – Direttrice del MIC (Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza) in qualità di Presidente di Giuria; Mariastella Margozzi – Soprintendente del Polo Museale della Puglia, storica dell’arte già facente funzione in qualità di direttrice della GNAM di Roma; Massimiliano Tonelli – Direttore della rivista Artribune, Ugo La Pietra – Scultore ceramista di fama internazionale; Paola Palombini – in qualità di rappresentante della famiglia erogatrice del premio sabato 5 settembre presso Auditorium San Pancrazio – Tarquinia (VT) ha assegnato il premio a Silvia Celeste Calcagno con la seguente motivazione: “E’ stato particolarmente apprezzato il lavoro e l’impegno nella realizzazione di una installazione site specific, in dialogo con la spiritualità del luogo”.

La mostra “ITALIA: UNA GENERAZIONE” vede protagonisti gli artisti: Silvia Celeste Calcagno, Andrea Salvatori, Sissi, POL Paolo Polloniato e Nero/Alessandro Neretti e segna già la storia della produzione ceramica contemporanea grazie alla lungimiranza di Flaminio Gualdoni che ha saputo mettere insieme cinque artisti, di cui tre Premi Faenza, le cui produzioni si differenziano nettamente, anche perché frutto di personalità dissimili che hanno saputo coraggiosamente rielaborare in chiave moderna le conoscenze tecniche consolidate nei loro territori di provenienza dove il fare ceramica ha radici plurisecolari.

Il Premio Città di Tarquinia, promosso e organizzato dalla Società Tarquiniense d’Arte e Storia è realizzato con la collaborazione e il sostegno del MIBACT (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo), della Regione Lazio, della Fondazione Carivit e della VisiTarquinia Rete di Imprese e con il patrocinio del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza (MIC)e dell’Accademia Nazionale di San Luca. Mediapartner: Artribune; La Ceramica Moderna & Antica; D’A Design e Artigianato, Arti Applicate e Decorative.

“ITALIA: UNA GENERAZIONE” presso Auditorium San Pancrazio – Tarquinia (VT) è visitabile fino al 27 settembre 2020. 
L’apertura della mostra sarà garantita dalla sezione locale dell’A.N.T.E.A.S.

Fonte: Ufficio Stampa RP//Press