Melegnano: al via la prima edizione del Bilancio Partecipato. I criteri per la partecipazione.

Il Bilancio Partecipato debutta a Melegnano con una prima edizione pilota già nel 2019 e uno stanziamento complessivo di 20 mila euro.

«Pur nella difficoltà di reperire i fondi dal bilancio comunale – afferma il Sindaco di Melegnano ​Rodolfo Bertoli – non abbiamo voluto perdere la possibilità di proporre il progetto del Bilancio Partecipato già nel 2019. Conto sul contributo delle idee di tutti: privati, associazioni e quartieri perché questo è uno strumento importante per ricevere idee e che permette anche agli amministratori di conoscere meglio la realtà della Città e le esigenze dei cittadini».

«Per questa prima edizione abbiamo programmato una versione semplificata del Bilancio Partecipato – spiega ​Roberta Salvaderi​, Assessore alla Cultura di Melegnano – una scelta che ci permetterà di incrementare in futuro le modalità, le aree tematiche e il budget a disposizione».

«Abbiamo scelto di partire dando spazio a progetti che facciano capo al tema degli investimenti, quindi realizzazioni che rimarranno nel tempo» evidenzia Marialuisa Ravarini,​ Assessora ai Lavori pubblici.

«Finalmente siamo arrivati al Bilancio Partecipato pilota dopo averne sentito parlare per 15 anni: si tratta di un progetto che è sempre in fase di miglioramento, sia nelle modalità sia nei contenuti. Chiedo a tutti di esserne portavoce perché grazie alle proposte potremo rispondere alle esigenze espresse» sottolinea Davide Possenti​, Presidente del Consiglio Comunale.

Il Bilancio Partecipato è uno strumento di democrazia diretta promosso dai comuni che permette ai cittadini di partecipare attivamente alle scelte e alle decisioni dell’Amministrazione Comunale.

L’edizione pilota del Comune di Melegnano prevede la stesura di un progetto che dovrà essere consegnato all’Ufficio Protocollo (personalmente o via email) ​entro il 30 novembre 2019.​

Il progetto dovrà:

  • contenere il dettaglio delle attività necessarie per la realizzazione
  • indicare tutti i costi necessari
  • rientrare nei quattro ambiti proposti (Cultura e Scuola, Ambiente, Promozione e coesione sociale, Miglioramento Urbano
  • essere corredato dalla scheda di partecipazione (scaricabile dal sito internet comunale, dalla pagina Facebook del Comune o ritirata in forma cartacea presso la segreteria del Sindaco al secondo piano del palazzo comunale)

Quali sono i limiti:

  • possono partecipare persone fisiche con almeno 16 anni residenti a Melegnano; associazioni, enti pubblici, organismi di rappresentazione collettiva con sede legale o operativa nel territorio comunale.
  • NON possono partecipare i gruppi consiliari/partiti politici
  • ogni soggetto può presentare più proposte ma, in caso di multiproposta, sarà valutata la prima ad essere stata protocollataI progetti saranno sottoposti ad una commissione composta dai Responsabili di Area che valuterà:
    • chiarezza del progetto
    • fattibilità tecnica e giuridica degli interventi proposti
    • stima dei costi
    • stima dei tempi di realizzazione
    • compatibilità del progetto e degli interventi previsti con atti già approvati dall’ente
    •  priorità

Per questa prima sperimentazione di Bilancio Partecipato, la scelta tra i progetti presentati sarà svolta dal Sindaco e dalla Giunta comunale tenendo conto delle esigenze della cittadinanza.

Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Melegnano.